Calcio Mercato Nazionale, Mazzarri al posto di Prandelli: “No, grazie”

Nazionale, Mazzarri al posto di Prandelli: “No, grazie”

Nazionale, Mazzarri al posto di Prandelli: "No, grazie"Nazionale, Mazzarri al posto di Prandelli: “No, grazie”. Il presidente Erick Thohir l’ha confermato, Walter Mazzarri è prossimo a rinnovare il suo contratto con l’Inter fino al 2016 ma spunta un retroscena legato alla nazionale che coinvolge l’ex allenatore del Napoli.

Nazionale, Mazzarri al posto di Prandelli: “No, grazie”. Come emerso dagli studi di Rai Sport, un dirigente federale avrebbe avuto un contatto amichevole prima che Walter Mazzarri raggiungesse l’intesa con i nerazzurri per estendere il suo accordo: l’allenatore ha però allontanato la proposta di raccogliere l’eredità di Cesare Prandelli, la sua intenzione è quella di allenare ancora in un club e vuole restare ad Appiano Gentile per proseguire il suo lavoro iniziato un anno fa.

Nazionale, Mazzarri al posto di Prandelli: “No, grazie”. Il secco no di Walter Mazzarri, il toto allenatori ruota sempre ai soliti nominativi che stanno facendo il giro il Rete. Il pole c’è sempre Roberto Mancini, ex Inter, Manchester City e Galatasaray. Oggi si saprà di più sul possibile erede di Prandelli alla guida dell’Italia visto che a Roma si vedranno i massimi dirigenti delle varie leghe per il programmato Consiglio Federale. L’edizione odierna de Il Corriere dello Sport punta forte sul tecnico di Jesi, Roberto Mancini. Nazionale, Mazzarri al posto di Prandelli: “No, grazie”. L’allenatore è nella rosa dei candidati assieme a Francesco Guidolin e Massimiliano Allegri. Il nodo principale è quello legato allo stipendio, ma secondo il quotidiano per la Nazionale sarebbe anche disposto ad accettare uno stipendio inferiore ai due milioni di euro l’anno. Mancini ha vinto in Italia e all’estero ed è certamente l’allenatore con il palmares migliore tra i candidati, dunque nel suo caso il problema è legato a Claudio Lotito: se il presidente della Lazio verrà eletto vice presidente federale, difficilmente appoggerà la candidatura di Mancini con cui i rapporti non sono idilliaci.

Booking.com