Calcio Mercato Nedved-Juve, l’addio è ufficiale

Nedved-Juve, l’addio è ufficiale

347

Raiola: “Ha diversi contatti”

 

NedvedNedved-Juventus, è davvero addio e non per motivi economici: “Dopo otto stagioni con la Juventus è arrivato il momento di salutare tutti i tifosi, i compagni e la società e ringraziarli per il sostegno ricevuto in questi anni – scrive in un comunicato il ceco –. Da lunedì penserò al mio futuro“. E a questo proposito il suo procuratore Mino Raiola ha detto: “Ho contatti con altre società,  anche in Italia, ma non vi dico quali siano”.

Poi Raiola ha continuato: “Pavel chiude una pagina importante, non è felice di farlo perché è  stata una decisione difficile per lui. Non sappiamo ancora quale sarà il futuro, abbiamo fatto un comunicato stampa abbastanza chiaro, giocherà  la sua ultima partita come giocatore della Juve, poi vedremo il resto”.

Raiola ha poi spiegato che è stata una scelta difficile “per una questione sicuramente affettiva, i motivi della decisione non li commentiamo, non è il momento. Non è un problema economico, ci sono altre questioni che portano a questa decisione, ma il giocatore non ne vuole parlare e io rispetto la sua decisione“. Raiola assicura che alla Juve “non sono mai state richieste garanzie, economiche e tecniche, né un futuro da dirigente“. Inoltre Raiola esclude che sia un problema con il prossimo allenatore della Juve (“non sappiamo neanche chi sara'”)

Nedved ha reso nota la propria decisione attraverso un comunicato: niente conferenza stampa, come sembrava inizialmente. Infruttuoso dunque l’ultimo incontro tra il suo procuratore Mino Raiola e l’ad bianconero Jean Claude Blanc, dopo le due ore di colloquio di venerdì, alla presenza anche del ds Alessio Secco. Lo stesso centrocampista ha precisato però che dietro la sua decisione “non vi è alcuna ragione di carattere economico“.

Juventus-Lazio, in programma domenica all’Olimpico, sarà a questo punto l’ultima partita del ceco con la maglia bianconera. Una maglia cui ha dato tanto e che, come lui stesso riconosce, gli ha dato tante soddisfazioni. “A Torino ho vinto quattro scudetti e un Pallone d’oro. Da lunedì penserò al mio futuro – ha scritto il ceco – Continuerò a sentirmi legato alla Juventus da un rapporto di grande affetto e sono particolarmente grato alla famiglia Agnelli per avermi dato l’opportunità di giocare in questa grande squadra“.

LA JUVE RINGRAZIA NEDVED
Dopo il comunicato di Pavel Nedved, arriva quello della Juventus che, sul proprio sito, risponde con un altro comunicato. “La Juventus ha preso atto della decisione di Pavel Nedved di chiudere la sua carriera in bianconero alla scadenza del contratto. Domani, in occasione dell’ultima partita in casa, la socità, i suoi compagni e tutti i tifosi tributeranno il doveroso riconoscimento a un giocatore che ha scritto pagine memorabili della storia di questa squadra, contribuendo in modo determinante a raggiungere traguardi importanti – scrive la Juve -. Nei suoi otto anni in bianconero Nedved ha sempre messo in campo il massimo impegno, dimostrando un attaccamento alla maglia e una dedizione che rimarranno indelebili nella memoria di tutti gli juventini. Di oggi e di domani. La Società augura a Pavel Nedved un futuro altrettanto vincente, nella speranza di continuare insieme un cammino professionale, in cui il suo carisma e la sua esperienza possano regalare a lui e alla Juventus ulteriori soddisfazioni”.


Fonte: Sport Mediaset

Booking.com