Mondiali Brasile 2014 Neymar trascina il Brasile: Croazia a testa alta

Neymar trascina il Brasile: Croazia a testa alta

1537

Neymar trascina il Brasile: Croazia a testa altaNeymar trascina il Brasile: Croazia a testa alta.  Esordio vincente dei padroni di casa che nella partita inaugurale della Coppa del Mondo, vincono 3-1 ai danni di una Croazia che non si è mai arresa e fino all’ultimo minuto ha combattuto alla ricerca del pareggio.

Neymar trascina il Brasile: Croazia a testa alta. Non poteva iniziare diversamente per l’uomo più atteso di questo Campionato Mondiale brasiliano, il blaugrana Neymar che con la sua doppietta trascina il Brasile alla vittoria contro la Croazia che è scesa in campo con determinazione e passando addirittura in vantaggio con il clamoroso autogol di Marcelo. Neymar trascina il Brasile: Croazia a testa alta. Tutto il popolo brasiliano, e non solo,  ha atteso questo match di apertura, ma aspettavano altresì la stella brasiliana Neymar che  non ha tradito le attese, mandando in visibilio un’intera nazione e trascinando una squadra che, per lunghi tratti della partita, è sembrata stranamente frenetica, nervosa e poco lucida nella manovra, ma tutto il merito è stato anche degli uomini di Kovac che hanno attuato un pressing a tutto campo e arrivando sempre primi sulla palla. Neymar trascina il Brasile: Croazia a testa alta. La Croazia è andata meritatamente in vantaggio all’11’ con una sciagurata autorete di Marcelo, che sbaglia clamorosamente il disimpegno, mettendo alle spalle di Julio Cesar, gelando l’Arena Corinthians.

Neymar trascina il Brasile: Croazia a testa alta. La squadra di Felipe Scolari non si è scomposta e Neymar inizia alla grande il suo show:  alla mezz’ora semina il panico tra gli avversari e prima di entrare in area, con un sinistro velenoso, manda la palla a sfiorare il palo interno alla sinistra del portiere croato e s’insacca in rete con la folla in delirio per il suo beniamino. Finisce il primo tempo in parità, un risultato che rispecchia in pieno i valori espressi in campo dalle due squadre. La ripresa cambia musica, il Brasile spinge forte sull’acceleratore ed al 71′ arriva il sorpasso con un rigore concesso dall’arbitro Nishimura troppo frettolosamente e con grande generosità, per una presunta trattenuta in area di Lovren ai danni di Fred. Dal dischetto s’incarica sempre lui, Neymar, non calcia benissimo, ma forte che il portiere  Pletikosa intuisce alla sua destra, ma la sfera s’insacca mandando in visibilio i tifosi della Seleçao. Neymar trascina il Brasile: Croazia a testa alta. La Croazia non ci sta ed ha una reazione rabbiosa mantenendo in mano il pallino del gioco ed affacciandosi minacciosamente verso la porta di Julio Cesar che in due occasioni salva il risultato.  In pieno recupero, al 91′,  arriva la ciliegina sulla torta firmata Oscar: ripartenza in contropiede ed ai limiti dell’area, di punta, tipo calcetto, cala il tris con la complicità del portiere Pletikosa. Neymar trascina il Brasile: Croazia a testa alta.  Finisce 3-1, ma la Croazia esce a testa alta,  e con questa vittoria il Brasile conquista i primi tre punti nel Girone A e si aspetta il match di oggi, alle ore 18:00, tra Messico e Camerun.
Neymar trascina il Brasile: Croazia a testa alta. BRASILE-CROAZIA 3-1. Marcatori: 11′ Marcelo (Aut.) – 29′ – 71′ Neymar – 91′  Oscar (B),

Brasile (4-2-3-1): Julio Cesar – Dani Alves – Thiago Silva – David Luiz – Marcelo – Paulinho (63′ Hernanes) – Luiz Gustavo – Hulk (69′ Bernard) – Oscar – Neymar (88′ Ramires) – Fred.  C.T.:  Felipe Scolari.

Croazia(4-2-3-1): Pletikosa – Srna – Corluka – Lovren – Vrsaijko – Kovacic (61′ Brozovic) – Modric – Rakitic – Perisic – Olic – Jelavic (78′ Rebic).  C.T.: Niko Kovac.

Arbitro:Yuichi Nishimura

Ammoniti: Neymar –  Luiz Gustavo (B) – Corluka – Lovren (C).

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO DEI MONDIALI SCARCABILE IN PDF

Booking.com