Coppe Europa League Ottavi Europa League: Il Napoli con l’obbligo di vincere, la Viola ci...

Ottavi Europa League: Il Napoli con l’obbligo di vincere, la Viola ci prova

645

Ottavi Europa League

Ottavi Europa League

Ottavi Europa League: Il Napoli con l’obbligo di vincere, la Viola ci prova. Giovedì sera torna l’Europa League e tornano in campo le tre italiane ancora impegnate in Coppa: Napoli-Porto e Fiorentina-Juventus.

Ottavi Europa League. E’ altissima l’attesa in casa Napoli per la sfida contro il Porto di giovedì sera alle ore 21:05. Gli azzurri di Rafael Benitez hanno l’obblogo di ribaltare la sconfitta dell’andata, 1-0 in Portogallo, con il sigillo di Jackson Martinez, sfruttando ilfattore campo del pubbloco del San Paolo, come ha predicato il tecnico spagnolo. La guerra all’acquisto dei biglietti è spietata, non si prevede il pienone, ma saranno più di 50.00 a far sentire il calore ai propri beniamini di casa. Il match sarà valido per il ritorno degli Ottavi Europa League, diretto dall’inglese Martin Atkinson.  Benitez conta molto sull’affidamento di Gonzalo Higuain, che si è dimostrato decisivo in Coppa contro Olympique Marsiglia, Borussia Dortmund, Arsenal e Swansea. Lo schieramento che Benitez manderà in campo è molto chiaro nelle scelte quasi obbligate: in attacco il trio Hamsik-Insigne-Callejon a supporto del Pipita. A centrocampo  Behrami, Inler ed il solito reparto arretrato  con l’innesto di Reveillere sulla destra.

Ottavi Europa League. Il Porto sicuramente sfrutterà il vantaggio dell’andata e scenderà in campo con una formazione spregidicata che si basa sul modulo del 4-3-3 nonostante le defezioni dell’ultimo momento:il tecnico Luis Castro dovrà fare a meno dello squalificato Alex Sandro e dell’infortunato Helton. Il tridente d’attacco con Martinez, Quaresma e Varela. Fra i giocatori da tenere nel mirino, occhio al centrocampista Fernando e al terzino destro Danilo.

Ottavi Europa League. Occhi puntati sulla sfida del Franchi, il derby itaaliano tra la Fiorentina di di Vincenzo Montella e la Juventus di Antonio Conte. Una partita da  emozioni assicurate in virtù del risultato dell’andata, il pareggio per 1-1, che lascia ancora apertissimi i giochi. Pr il match di giovedì Collina ha scomodato il fischietto numero uno al mondo, l’ inglese Howard Webb, soprannominato il poliziotto, sia per il suo impiego precedente, quanto per la sua severità.

Ottavi Europa League. La Fiorentina con l’obiettivo del successo o il pareggio ad occhialil, che le consentirebbe il passaggio del turno e l’accesso ai Quarti di finale di Europa League. La Viola cercherà di sfruttare al meglio il fattore campo visto che l’Artemio Franchi di Firenze si preannuncia una vera e propria bolgia. Per quanto riguarda lo schieramento del’undici titolare, Vincenzo Montella avrà a disposizione diverse soluzioni con il ritorno di Borja Valero e dei difensori Savic e Tomovic. In attacco il favorito è il tedesco Gomez pienamente recuperato su Matri, e chance dal primo minuto anche per Ilicic. Ci sarà anche Juan Cuadrado, in gol in campionato lo scorso weekend.

Ottavi Europa League. La Juventus, dal canto suo, ha l’biettivo di  vincere o pareggiare con due gol a salire e Antonio Conte sa benissimo che i suoi dovranno dare il meglio di se per superare la Fiorentina e accedere ai Quarti Europa League. Nel match dell’andata i bianconeri,  allo Juventus Stadium furono beffatati da Mario Gomez, un pareggio che di certo non fa dormire sonni tranquilli a tutto l’ambiente. Conte  potrebbe puntare su Pablo Daniel Osvaldo capocannoniere di Coppa con due gol siglati come Arturo Vidal.  Per la formazione titolare, Conte ha diversi dubbi per l’assenza forzata di Barzagli, infortunato, al suo posto dovrebbe rientrare Caceres. Bonucci è favorito su Ogbonna, in ombra negli ultimi tempi,  mentre a centrocampo deve decidere tra  Lichtsteiner e Isla e Asamoah e Padoin. In attacco  spazio alla coppia Tevez-Osvaldo.

CHAMPIONS LEAGUE, LE PARTITE DI OGGI: LE FORMAZIONI

CHELSEA E REAL MADRID VOLANO AI QUARTI DI FINALE

Booking.com