Calcio Italiano Prandelli a Pazzini “Noi abbiamo Gila”

Prandelli a Pazzini “Noi abbiamo Gila”

377

Alla vigilia di Fiorentina-Samp, all’ex attaccante che ha punzecchiato i viola a proposito dei suoi gol in blucerchiato, il tecnico risponde: “Noi abbiamo il cannoniere italiano e non sono certo io a rosicare”. Mutu: “Voglio restare”, e tutti benedicono un’eventuale arrivo di Crespo


PrandelliAlla vigilia del ritorno del grande ex (Pazzini) si parla più che altro di attaccanti del futuro. Mutu e Prandelli, dopo Gilardino, danno il loro personale benvenuto a Hernan Crespo, primo rinforzo della prossima campagna acquisti viola.

BENVENUTO CRESPO — L’allenatore prova a tagliare corto: “Penso alla Sampdoria e alle gare che ci restano da qui alla fine della stagione. Il resto lasciamolo stare. Certo è che la mia considerazione su Crespo, come persona e come calciatore, è assolutamente straordinaria”. Lo segue Adrian Mutu. Il romeno oggi ha salutato così il prossimo compagno di reparto: “Abbiamo giocato insieme nel Chelsea, è un grande nome del calcio. Se davvero Hernan arrivasse alla Fiorentina sarebbe un grande colpo”.

MUTU VUOL RESTARE — L’argomento mercato ormai è aperto. E coinvolge lo stesso Mutu, accostato negli ultimi tempi e club tedeschi (Wolfsburg e Bayern Monaco) e russi (Zenit San Pietroburgo). Ecco la prima risposta a chi gli chiede dove giocherà il prossimo anno. Risposta che lascerà un po’ spiazzati i tifosi della Fiorentina: “Si, sarà certamente un’altra estate tormentata, come quella dell’anno scorso”. Poi però l’attaccante romeno entra nel dettaglio e spiega: “Le voci di mercato non si possono fermare, ma conta quello che vuol fare la Fiorentina. E poi io voglio restare qui, andare avanti insieme a questo gruppo”. Insomma, Mutu vuol continuare a vestire la maglia viola. Difficile che riesca a farlo quest’anno, anche se il romeno ci spera: “Come va il ginocchio? Bene, sento che sto migliorando. Per questo il mio obiettivo è quello di rientrare prima della fine del campionato”. L’unica possibilità è che Mutu sia disponibile per una parte della gara con il Milan, l’ultima della stagione.

REPLICA AL PAZZO — Intanto però arriva la Sampdoria e Prandelli riparte da Pazzini: “Per quanto mi riguarda ci sarà un saluto cordiale e affettuoso. Ho sempre detto che gli ho voluto bene e che io per lui ci sarò sempre e comunque”. L’allenatore ha parole positive per il suo ex attaccante. Diverso era stato il tono delle dichiarazioni di Pazzini: “A Firenze qualcuno rosica per i miei gol”. Il tecnico viola chiude la questione: “Noi abbiamo il capocannoniere italiano, siamo quarti in classifica, mi dispiace ma non sono certo io a rosicare”. Prandelli non rosica e non permette festeggiamenti anticipati: “ Calma, calma. Io non mi fido, la Sampdoria arriverà dopo la delusione in coppa Italia, sarà molto arrabbiata. Dovremo mantenere alta la concentrazione e spero di rivivere le sensazioni della gara contro la Roma, in uno stadio tutto viola. Non abbiamo ancora fatto nulla e sbagliare la partita di domani sarebbe un autogol clamoroso”.


Fonte: Gazzetta dello Sport di Alessandra Gozzini

Booking.com