Calcio Estero Premier League: Per il Liverpool è già crisi?

Premier League: Per il Liverpool è già crisi?

311

Ad Anfield il Liverpool viene sconfitto per 3-1 dall’Aston Villa. Per i Reds si tratta della seconda sconfitta su 3 partite giocate. Tanti ora gli interrogativi a cui Benitez dovrà dare risposta

 

liverpoolChe la stagione del Liverpool fosse partita con il piede sbagliato, lo si era capito sin dalla prima giornata, quando Gerrard e compagni vennero fermati dal Tottenham al White Hart Lane con un gol decisivo del debuttante Bassong. Il 4-0 allo Stoke City aveva risollevato il morale degli uomini di Benitez, ma nella terza giornata di Premier League i Reds si vedono costretti a incassare un pesante ko tra le mura amiche contro l’Aston Villa.

E pensare che il Liverpool aveva iniziato il match a spron battuto, andando subito vicino al gol con Benayoun che con un colpo di testa dopo solo un minuto dal fischio iniziale aveva fatto tremare la difesa dei Vallans, e soprattutto Friedel, protagonista di un’uscita da dimenticare. Passano altri 8 minuti e i Reds vanno nuovamente vicini al vantaggio, ma Benayoun e Gerrard si disturbano al momento di concludere a pochi passi dalla porta. Giunge così alla mezz’ora, come una beffa, il gol degli ospiti, che in realtà è tutto merito di Lucas, perché il centrocampista brasiliano prima causa una punizione e poi, sullo stesso calcio piazzato battuto da Young, infila il proprio portiere con una sfortunata deviazione di testa. L’Aston Villa riesce nell’impresa di andare negli spogliatoi addirittura con due gol di vantaggio, perché a tempo scaduto , sugli sviluppi di un corner, Davies di testa batte Reina.

Il Liverpool inizia la ripresa così come aveva iniziato i primi 45′ minuti di gioco, e cioè all’attacco, ma al 47′ Friedel si supera su Gerrard mantenendo inviolata la propria porta…fino a quando el niño Fernando Torres accorcia le distanze, al 72′. Il pubblico di Anfield ritrova vigore (a dire il vero mai completamente perso) spingendo a gran voce i propri beniamini verso una rimonta possibile, però 120 secondi dopo l’1-2, Gerrard entra nettamente in ritardo in scivolata su Reo-Coker, e Young trasforma il penalty: 3-1, e partita che virtualmente finisce qui. Il Liverpool esce da Anfield a testa bassa, mentre l’Aston Villa può finalmente festeggiare dopo la sconfitta in Europa League contro il Rapid Vienna e il 2-0 subito in casa con il Wigan: per i ragazzi di Martin O’Neil, la nuova stagione può ripartire da questa vittoria di lusso.


Fonte: Eurosport

Booking.com