Calcio Italiano Serie A Il primo derby di Locatelli: «Sarà una bellissima emozione»

Il primo derby di Locatelli: «Sarà una bellissima emozione»

265

Locatelli MilanFresco di convocazione in Nazionale per lo stage che si terrà dal 21 al 23 novembre, Manuel Locatelli ha raccontato a Milan TV le sue emozioni per il suo primo Derby in prima squadra.

DERBY
“Sarà una bellissima emozione giocarlo. Devo però prepararlo come le altre partite stando tranquillo”.

SAN SIRO
“È bellissimo, è lo stadio dei miei sogni. Quando ci gioco è sempre un’emozione fantastica. Penso che l’idea di mettere il convitto vicino a San Siro sia molto stimolante per i più piccoli, perché possono guardare dove potrebbero arrivare tra qualche anno”.

GIOVANI TIFOSI
“I più piccoli mi chiedono le foto e magari qualche consiglio. Io li aiuto e ci parliamo tranquillamente”.

SULL’INTER
“È una squadra difficile da studiare perché ha un nuovo allenatore, quindi non sappiamo se guardare le loro ultime partite o quelle passate di Pioli. Non si sa se giocheranno con l’impostazione che Pioli aveva dato alla Lazio, però noi dobbiamo stare tranquilli e fare la nostra partita. L’Inter darà tutto, non sono in una situazione facile. Adotteremo delle contromisure per la partita”.

AVVERSARIO TEMIBILE
“Se dovessi scegliere un giocatore da togliere all’Inter opterei per Icardi: è un avversario forte, che in questo periodo trova la via del gol con grande facilità”.

DUELLI A CENTROCAMPO
“L’Inter ha giocatori forti come Joao Mario e Banega, però anche noi a centrocampo abbiamo calciatori validi come Kucka e Bonaventura. Sarà una sfida ad armi pari”.

DERBY SETTORE GIOVANILE
“Penso siano un po’ diversi ma l’emozione è sempre tantissima. In passato ho già segnato in un Derby, spero che possa succedere nuovamente. È una partita che si aspetta tutto l’anno e che giochi contro l’altra squadra di Milano. Le motivazioni per vincere sono tante”.

PRE-GARA
“Quando entro a San Siro ancora non realizzo bene quello che sta succedendo. Sono delle emozioni fortissime che non si riescono a raccontare. Durante il viaggio penso sempre alla mia famiglia, a quando giocavo con mio fratello e mia sorella: era un divertimento allora, e lo è ancora adesso. Musica? Si, l’ascolto. Mi piace ‘Mentre nasce l’aurora’ di Briga”.

L’ESULTANZA
“Corro come un pazzo perché non so come esultare. Sono così, spontaneo: con la Juve ho fatto una scivolata altrimenti sarei partito ancora in corsa. Ho visto tutto il pubblico contentissimo, urlavano, sono emozioni indescrivibili. Spero ci sarà un’altra occasione così”.

MONTELLA
“È un allenatore molto bravo che sa preparare benissimo partite come queste. Ci dà la giusta carica e concentrazione. In ogni caso gare così si preparano da sole, sappiamo come giocarle”.

DONNARUMMA
“Con Gigio scherziamo sempre, come è giusto che sia. Da quando andremo in ritiro penseremo alla partita”.

LA SQUADRA
“C’è un bel progetto su noi giovani e per questo bisogna dire grazie al Presidente Berlusconi e Galliani. Siamo contenti, ma il gruppo non è soltanto di noi italiani. C’è una condivisione con tutta la squadra, e i risultati certificano questo”.

www.acmilan.com

Booking.com