Calcio Italiano Ranieri: «Emergenza Roma ma ne usciremo»

Ranieri: «Emergenza Roma ma ne usciremo»

517

Il tecnico giallorosso: «Stiamo provando a riprenderci»

 

RanieriIn un momento  difficilissimo, il tecnico della roma,  Ranieri cerca di dare una carica alla sua squadra alla vigilia della trasferta di Brescia. «L’emergenza c’è da diverso tempo. Sappiamo che a Brescia ci sarà da lottare e da soffrire. Ci aspettiamo una gara difficile ma siamo preparati ad affrontarla». «Stiamo provando ad uscire da una situazione che non ci piace. Volevamo far bene fin dall’inizio ma non ci stiamo riuscendo. La Roma c’è, è compatta e sta lavorando per venirne fuori. Il vero romanista lo ha capito, per questo ci hanno applaudito all’Olimpico. Il pareggio con il Bologna ci brucia terribilmente, ma vogliamo rialzarci. Serenità, determinazione e attenzione. Così ce la faremo».

«Non c’è stanchezza fisica. Così come l’anno scorso, Spalletti l’aveva allenata bene. Gioca un punto fondamentale l’aspetto motivazionale. È la testa che non va, i ragazzi sono preoccupati e questo ci crea problemi. Abbiamo fatto sette mesi grandiosi, poi ci sono stati Mondiali e vacanze. La squadra si riprenderà. Io ho deciso di restare a Roma, anche sapendo che sarebbe stato difficile. Più le cose sono difficili, più ci metto cuore e passione. I nomi dei miei sostituti? È normale, fa parte del gioco. Non mi disturbano queste cose». «Menez è un giocatore importante ma deve essere più pratico e determinato. Sono sicuro che il ragazzo ce la farà. Aspetto di vedere le condizioni di Cassetti, poi deciderò chi mettere a sinistra. Vucinic o Adriano? Stanno tutti e due sullo stesso piano».
Booking.com