Calcio Italiano Ranieri-Juve, tocca agli avvocati

Ranieri-Juve, tocca agli avvocati

377

Scontro su esonero: in ballo 6 milioni

 

Ranieri BlancComunque finisca, costerà caro alla Juve l’esonero di Ranieri. L’allenatore, infatti, è pronto ad andare in tribunale perché vuole che, come prevede un integrativo del contratto, gli venga subito pagata un’annualità (3 milioni di euro) con immediata libertà di accasarsi da un’altra parte. La Juve, invece, ritiene di poter scegliere se continuare a stipendiarlo fino al 30 giugno 2010 (6 milioni di euro, staff compreso) oppure liberarlo ora.

Sulla carta parrebbe incomprensibile l’atteggiamento della Juve, che se facesse come pretende Ranieri, forte di questa sorta di “caparra penitenziale” stipulato al momento della firma del contratto sull’esperienza al Valencia, risparmierebbe parecchi soldi tra stipendi e contributi.

La verità è che Blanc e soci aspettano che sia Ranieri a fare la prima mossa, ovvero trovarsi un’altra sistemazione. Il mister romano, però, ha subito fatto sapere di essere pronto a restare fermo per un anno pur di averla vinta.

Secondo i legali di Ranieri, comunque, alla fine si potrebbe trovare un’intesa perché questo braccio di ferro non gioverebbe a nessuno. Di sicuro l’esonero arrivato come un fulmine a ciel sereno non ha fatto bene al rapporto tra le due parti.

IL LEGALE DI RANIERI: “VOGLIAMO EVITARE CAUSE”
“Martedì sera abbiamo inviato una comunicazione ufficiale alla Juventus – ha spiegato il legale Mattia Grassani – nella quale Claudio Ranieri ed il suo allenatore in seconda hanno informato di essersi affidati e me ed essere comunque disponibili ad un incontro per affrontare ogni aspetto di questo complesso rapporto contrattuale ed evitare di arrivare ad una causa vera e propria. Ranieri, al di là dell’amarezza umana e professionale è orientato su questa linea. Alle vie legali ci siamo già, ma ancora in una fase stragiudiziaria. Il mio mandato ha come primo obiettivo tentare di risolvere amichevolmente ogni aspetto ed evitare che a livello mediatico questa si trasformi in una guerra dei Roses. Dopodiché, se non ci saranno ulteriori spiragli condivisi di trattativa, a quel punto le parti faranno le loro scelte, anche di prosecuzione di una lite in sede giudiziaria”.


Fonte: Sport Mediaset

Booking.com