Calcio Estero Liga REAL MADRID, UFFICIALE: Esonerato Ancelotti. In pole Benitez

REAL MADRID, UFFICIALE: Esonerato Ancelotti. In pole Benitez

Carlo AncelottiREAL MADRID, UFFICIALE: Esonerato Ancelotti. In pole Benitez. Il presidente del Real Madrid Florentino Perez ha ufficializzato l’esonero di Carlo Ancelotti in una conferenza stampa. Perez ha ammesso che non sarebbe male se il nuovo allenatore del Real parli spagnolo, un chiaro segnale che Rafa Benitez possa essere il principale indicato a sedersi sulla panchina dei Blancos la prossima stagione.

REAL MADRID, UFFICIALE: Esonerato Ancelotti. In pole Benitez. “E’ stata un decisione molto difficile”, ha aggiunto. Poco prima che Perez prendesse la parola,  ha ringraziato Ancelotti per il lavoro svolto e ha spiegato che il nome del nuovo allenatore sarà annunciato la prossima settimana.

Quel che è certo è che la dirigenza del Real Madrid non ha voluto sentire ragioni, meglio cambiare. Meglio dire addio al tecnico che ha portato la decima Champions League a Madrid e prendere una nuova strada. Un comportamento che è nel DNA di Florentino Perez e del suo gruppo di lavoro, una dirigenza che da quando è alla guida de Los Merengues in dodici anni ha ingaggiato e detto addio a 9 diversi allenatori.

Florentino ha ringraziato i due anni di lavoro che Ancelotti ha passato con la squadra, ribadendo che la decisione di licenziare il tecnico italiano è stata presa dalla Società dopo aver fatto un bilancio della stagione e che la prossima settimana verrà comunicato il nome del prossimo allenatore del Real. “Non saprei dire cosa non ha saputo dare Ancelotti quest’anno al Real, non sono un allenatore – ha cercato di spiegare Florentino, che è sembrato scosso della decisione presa dalla dirigenza – il posto di tecnico nel calcio è un posto difficile lo sappiamo tutti, non solo nel Real Madrid, anche nel Barcellona, nel Chelsea, nella Juventus. Abbiamo bisogno di una nuova spinta, – ha aggiunto il Presidente del Real Madrid che ha chiesto fin da subito che non gli si facessero troppe domande.

“E’ stata una decisione molto difficile da prendere ma pensiamo sia la cosa migliore per la squadra. Ancelotti avrà sempre il nostro affetto che si è guadagnato in questi due anni, fa parte della nostra storia soprattutto perché con lui abbiamo vinto la Decima Champions. Questa rimane la sua casa. Ma il rapporto professionale è diverso da quello personale”. Ancelotti non è più l’allenatore del Real Madrid, avanti il prossimo.

Parlando dei nomi in ballo, Perez ha ammesso che non sarebbe male se il nuovo allenatore del Real Madrid parli spagnolo, un chiaro segnale che Rafa Benitez possa essere il principale indicato a sedersi sulla panchina dei Blancos la prossima stagione.

Booking.com