Calcio Italiano Risultati Serie A: Disastro Milan, ok Lazio, Livorno e Sassuolo

Risultati Serie A: Disastro Milan, ok Lazio, Livorno e Sassuolo

451

Risultati Serie ARisultati Serie A. Crisi nerissima per il Milan che davanti al proprio pubblico crolla contro il super Parma. Torna a sorridere la Lazio che s’impone sul campo del Cagliari con un perentorio 2 a 0. Vittorie fondamentali in chiave salvezza per Sassuolo e Livorno contro rispettivamente Catania e Bologna. La cronaca. 

Risultati Serie A. Milan-Parma 2-4 – Marcatori: 8′ e  52′  Cassano – 56′ Rami – 77′ Amauri – 84′ Balotelli -95′ Biabiany.  Prima occasione per Cassano che con una velenosa punizione dalla sinistra colpisce l’esterno della rete. Colpo di scena al 5′: espulso Abbiati e Milan in 10 uomini. Il portiere rossonero travolge Schelotto che lo aveva saltato con un tocco sotto. L’intervento è avvenuto proprio sulla linea dell’area di rigore e l’arbitro Celi ha concesso la massima punizione e la relativa espulsione.  Amelia in campo per Essien. Cassano non fallisce dal dischetto e gli emiliani passano in vantaggio.  Occasionissima Parma al 39′ con Biabiany che su assist di Cassano con Amelia in uscita prova a servire un compagno a centro area ma trova la provvidenziale chiusura di Bonera. Nel finale Balotelli risponde ai fischi del pubblico con applausi ironici. In avvio di ripresa buona ripartenza emiliana, Cassano raddoppia al 52′: FantAntonio con un piattone preciso batte Amelia coronando un’ottima prestazione. Si sveglia il Milan e all’11 rientra in partita con un bel colpo di testa del neoentrato Rami che batte Mirante. Al 20′ il migliore in campo Cassano lascia il posto in campo ad Amauri, mentre nel Milan Pazzini per Bonera. Al 25′ siluro di Balotelli da fuori area e pallone ampiamente largo. Al 39′ calcio di rigore per il Milan per un contatto tra Montolivo e Obi. Celi non ha dubbi e Balotelli dal dischetto firma il pareggio. Dura poco la gioia del Milan, visto che sulla ripartenza Amauri servito da Schelotto, di tacco riporta in vantaggio il Parma.  All’ultimo minuto di recupero,  arriva anche il quarto gol dei scudati con Biabiany che supera di testa il portiere avversario.

Risultati Serie A. Cagliari-Lazio 0-2 Marcatori: 18′ Lulic – 23′ Keita.  Grande occasione per i padroni di casa al 10′ con il portiere Marchetti che vola per opporsi ad un tentativo dalla distanza di un avversario. Risponde la Lazio al 14′ con Lulic che impegna Avramov da posizione defilata. Al 19′ però Lulic non sbaglia e a tu per tu con Avramov lo punisce con freddezza. In avvio di ripresa subito pericoloso il Cagliari con Ibarbo che costringe Marchetti all’uscita bassa per anticiparlo. Al 21′ rigore per il Cagliari: fallo di Biglia su Vecino, Pinilla fallisce l’opportunità dal dischetto, calciando fuori. La legge del calcio è spietata: gol sbagliato e gol subito.  Keita  con un gran rasoterra non lascia scampo ad Avramov ed insacca alla sinistra.  Al 32′ doccia anticipata per Conti che colleziona il secondo  giallo dopo una sbracciata su Biglia.

Risultati Serie A. Livorno-Bologna 2-1 Marcatori: 46′ Benassi – 52′ Paulinho – 87′ Christodoulopoulos. Parte bene il Livorono ed al 10′ gran colpo di testa di Paulinho che manda fuori di pochissimo. Al 14′ Kone infortunato è costretto ad uscire: al suo posto entra Garics. A cinque minuti dal termine del primo tempo il portiere Bardi salva il risultato con un grande intervento su una punizione di Liberos. In avvio di ripresa subito in vantaggio il Livorno con Benassi che sfrutta un gran lavoro di Emeghara in corsia e batte Curci con un diagonale rasoterra. Al 5′ è ancora Bardi decisivo su una deviazione di Biagianti. Al 7′ però arriva il raddoppio toscano con Paulinho che dribbla con freddezza Curci e insacca. Labronici in dieci al 38′ per la doppia ammonizione di Mbaye che lascia in inferiorità i suoi. All’43′ secondo giallo anche per Emeghara e Livorno in 9: fallo da rigore dell’attaccante e Christodoulopoulos dal dischetto accorcia le distanze.

Risultati Serie A. Sassuolo-Catania 3-1 Matcatori: 30′ Bergessio – 52′ Zaza – 60′ Missiroli – 83′ Sansone. La prima occasione è per gli emiliani con Floro Flores che da buona posizione non riesce ad arrivare sul pallone da ottima posizione. Al 2′ però Keko del Catania, colpisce il palo con un bel rasoterra a giro di piatto dopo una gran ripartenza. Al 7′ ci prova Sansone che impegna Andujar che devia in corner. La risposta etnea è affidata a Bergessio che in tuffo di testa spedisce il pallone alto sulla traversa. Al 30′ Bergessio porta in vantaggio il Catania scattando in posizione molto dubbia e trafiggendo Pegolo con un gran diagonale. In avvio di ripresa Ariaudo ad un passo dal pareggio con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner: pallone di poco fuori. Al 7′ il pelato Zaza firma il pari! Il centravanti controlla un pallone e da ottima posizione non sbaglia.  Al 15′ Bergessio salva sulla riga dopo una deviazione di Floccari. E’ il preludio al gol che arriva al 15′ con un bel colpo di testa di Missiroli che batte Andujar. Sansone al 38′ chiude i conti firmando il terzo gol che condanna il Catania che rimane fanalino di coda a quota 20 punti e pare rassegnato alla retrocessione.

Booking.com