Calcio Italiano Roma da Champions, Totti e il cucchiaio: “Così sono i campioni”

Roma da Champions, Totti e il cucchiaio: “Così sono i campioni”

374

francesco-tottiLa Roma vince 2-1 sul filo di lana lo scontro diretto in chiave Champions League contro l’Udinese e torna ad alimentare i propri sogni europei.

Grazie alla doppietta di Totti
la squadra di Vincenzo Montella è infatti a sole 3 lunghezze dall’Udinese, che occupa il quarto posto in attesa dell’impegno domenicale della Lazio. Il treno dell’Europa che conta, tanto caro alla nuova proprietà americana, è ora più vicino. Per il capitano giallorosso è la terza doppietta dopo Firenze e derby. Udinese beffata in pieno recupero dopo aver rischiato di vincere.

Guidolin è in emergenza e deve rinunciare a Sanchez e Inler, Di Natale è in campo con una caviglia dolorante. Montella insiste su Totti centravanti ma tiene il centrocampo coperto con De Rossi e Pizarro davanti alla difesa e due mastini come Brighi e Rosi, insieme a Vucinic, a supportare il capitano. Le due squadre sentono l’importanza dell’impegno ed il primo quarto d’ora, anche senza grosse emozioni, è su ritmi piuttosto alti. In cronaca vanno una botta da fuori di Abdi, parata in due tempi da Doni, ed una punizione tagliata di Totti con Denis che anticipa Burdisso costringendo handanovic ad un grande intervento.

In apertura di ripresa la svolta: l’Udinese sfiora il vantaggio con un diagonale appena a lato di isla, e la Roma castiga con la complicità di Pinzi, ingenuo nello sgambettare in area Pizarro. Sul dischetto va capitan Totti che batte handanovic col “cucchiaio”. Memore dei recenti cali sulla distanza Montella ridisegna la Roma con Perrotta, Taddei e Borriello per Brighi, Rosi e Vucinic, e passa al 4-4-2. Guidolin prova a dare velocità con Cuadrado e muscoli con Corradi, i giallorossi sembrano poter gestire con sufficiente autorevolezza il finale di gara, ma a 3′ dal termine subiscono il pareggio: su un lungo lancio Corradi svetta e fa sponda per Di Natale, al solito letale con la conclusione in corsa di prima intenzione.

I padroni di casa potrebbero addirittura vincere, ma in una furiosa mischia in area piccola c’è il tocco di mano di Asamoah che rende inevitabile l’annullamento del gol. Così all’ultimo respiro la Roma fa sua la posta ancora grazie a Totti, prontissimo a centro area sull’invito di Riise. Per i giallorossi è una finale vinta (così Montella aveva definito la gara del Friuli alla vigilia), per l’Udinese un campanello d’allarme: dopo la lunga rincorsa potrebbero essere in via d’esaurimento le energie fisiche.

TOTTI – Enorme, la soddisfazione del capitano romanista Francesco Totti ai microfoni dopo la vittoria e la doppietta personale messa a segno contro l’Udinese: “Nel momento cruciale escono fuori i giocatori. Il cucchiaio? Avevo voglia di farlo, volevo dimostrare alla gente che non sono finito, che posso fare tutto. Sono contento per la gente”, ha detto. “Neanche a 20 anni stavo così bene – ha sottolineato – E’ la reazione alle critiche che mi avevano fatto male, sinceramente. I campioni reagiscono cosi’, sono felice”.

 

 

Fonte: Virgilio Sport

Booking.com