Coppe Europa League Roma, grande delusione dopo il pari in Europa League

Roma, grande delusione dopo il pari in Europa League

Florenzi RomaUn risultato che lascia tanto amaro in bocca. La Roma, a dieci minuti dalla fine, era quasi sicura di aver portato a casa la quarta vittoria consecutiva tra campionato e coppa e di essersi assicurata il primato solitario nel Gruppo E di Europa League. Invece i Giallorossi, complici alcune distrazioni, hanno subito il ritorno dell’Austria Vienna e si sono dovuti accontentare di un deludente 3-3. Alla fine della partita dell’Olimpico, Luciano Spalletti sottolinea che i suoi giocatori “involontariamente se la sono presa comoda”, mentre Stephan El Shaarawy parla di “un blackout di due minuti inspiegabile”.

Luciano Spalletti: “Involontariamente ce la prendiamo comoda, facciamo un metro di meno e quando non giochi con la giusta foga trovi avversari che non ti lasciano scampo e paghi queste disattenzioni. In generale stasera non abbiamo fatto una brutta partita, potevamo anche sfruttare alcune occasioni in più. Si vede proprio in occasione del loro pareggio che non abbiamo accompagnato la palla fuori, non abbiamo fatto quel metro in anticipo che toglie la possibilità all’avversario. Quando facciamo qualcosa di buono, subito ci adagiamo sugli allori e pensiamo di aver già vinto, dobbiamo lavorare su questi aspetti. Stavolta avevo fatto le sostituzioni giuste, ho dato l’impressione di voler ancora vincere, visto che ho messo in campo Salah e Džeko. Tornando indietro avrei fatto le stesse cose. Poi però abbiamo preso due gol e ora ci siamo complicati la vita“.

Stephan El Shaarawy: “E’ inspiegabile, abbiamo avuto un blackout di 2 minuti e non siamo riusciti a capire il perché. Abbiamo pareggiato una partita che era chiusa…Dovevamo solo gestirla, stavamo tenendo bene il pallone e avevamo due gol di vantaggio. E’ assurdo, ma ci portiamo a casa questo punto. Non si deve tornare indietro, questi due gol devono farci riflettere. La partita è stata buona, peccato per questo blackout di due minuti che ci ha penalizzato, ma dobbiamo voltare pagina e pensare alla partita di domenica. Dobbiamo avere continuità, altrimenti non si va da nessuna parte. Personalmente sono contento della prestazione, ma sono arrabbiato per il pareggio. Questa era una partita da vincere“.

Gerson: “E’ davvero un gran peccato, la partita era chiusa. Abbiamo avuto un blackout di due minuti nel finale e abbiamo subìto due gol, adesso lavoreremo forte in vista della partita di domenica e per evitare che tutto questo accada di nuovo. Sono felice della mia prestazione ma sarei stato più felice se la Roma avesse vinto, sono davvero deluso per questo risultato che non ci aspettavamo nel finale. Adesso possiamo solo pensare alla partita di domenica“.

Alessandro Florenzi: “Dopo queste cose ci dovrebbe prendere un fuoco dentro per il rammarico, quando sei 3-1 all’80’ non può succedere di prendere due gol in due minuti, è questione di concentrazione e di tanti aspetti che alle volte mancano. Forse è proprio questo che ci impedisce di crescere, questi alti e bassi non hanno senso. Dovevamo portare avanti il buon momento da cui venivamo, ora facciamo tesoro di questi errori e non dovremo fare altri errori domenica“.

Radja Nainggolan: “Fino al 3-1 avevamo la partita in mano, loro non avevano fatto niente e avevamo tenuto la palla sempre noi. Poi prendiamo due gol in due minuti, se ti “addormenti” anche contro squadre sulla carta inferiori rischi di farti riprendere. Dopo la vittoria di Napoli, nessuno avrebbe pensato a un pareggio oggi, dobbiamo migliorare su questo aspetto…le partite facili spesso non lo sono per noi e poi siamo costretti a rincorrere nelle gare con le grandi“.

http://it.uefa.com/

Booking.com