Calcio Italiano Roma, raduno in silenzio E Montella dice addio

Roma, raduno in silenzio E Montella dice addio

384

I giallorossi si sono ritrovati alle 9 a Trigoria. Nessuna contestazione: ad attenderli c’era solo una quarantina di tifosi. Pradé: “La squadra è già forte così com’è”. Nel pomeriggio partenza per Brunico senza l’Aeroplanino che ha deciso di chiudere con il calcio giocato

 

RomaLa Roma si è riunita a Trigoria. Appuntamento alle 9. Tifosi? Appena 40 in attesa davanti ai cancelli. Delusi, ma poco propensi alla protesta dopo i giorni di stand-by societario, scombussolati dalla quasi-cessione a Fioranelli. Appariva uno striscione, neutro: “Più bella cosa non c’è..”. Un raduno senza parole, a cui si sono adeguati anche i giocatori che hanno sposato la linea del silenzio.

tutti a brunico — Soltanto Daniele Pradè ha risposto a un tifoso che gli chiedeva del mercato. “La squadra è già forte così com’è”, ha detto il d.s. giallorosso. Ultimi ad arrivare, uno dopo l’altro, Philippe Mexes e Luciano Spalletti. Il programma di oggi prevede, dopo le visite mediche, una leggera sgambatura sul campo di allenamento, il pranzo e poi nel primo pomeriggio il trasferimento in aeroporto per raggiungere in serata a Brunico dove sarà in ritiro fino al 16 luglio. Da domani si comincia a lavorare sodo per la stagione 2009/2010.

ciao vincenzio — Nella comitiva giallorossa che prenderà il volo (con due differenti aerei) non si sarà uno degli ultimi rimasti tra i protagonisti dell’ultimo scudetto Vincenzo Montella. L'”aeroplanino” ha deciso infatti di non partecipare al raduno e di ritirarsi. La società dovrebbe affidargli la guida di una squadra delle giovanili della Roma. Oltre a Montella mancavano anche i nazionali De Rossi, Juan, Baptista, Motta e Andreolli e gli infortunati Doni, Aquilani e Cicinho.


Fonte: Gazzetta dello Sport di Gasport

Booking.com