Calcio Estero La Romania piange la scomparsa di Daniel Prodan

La Romania piange la scomparsa di Daniel Prodan

474

Daniel ProdanIl calcio rumeno piange la morte dell’ex difensore centrale della nazionale Daniel Prodan, stroncato da un infarto mercoledì sera a 44 anni.

Notizia difficile da accettare per i suoi vecchi compagni di squadra. Il portiere Florin Prunea ha detto: “Abbiamo giocato insieme in nazionale e condividevamo lo stesso ufficio in federazione. Non aveva mai avuto problemi, giocavamo ancora a calcio insieme per divertimento, non so perchè sia accaduto“. Gheorghe Hagi ha aggiunto: “Sono scioccato, riposa in pace Didi Prodan“.

Mihai Stoichiţă, suo vecchio tecnico alla Steaua, ha commentato: “Era una persona sempre ottimista che motivava tutti quelli che aveva intorno. Riusciva a spazzare via la tensione da ogni situazione. La vita è davvero ingiusta“.

Nato a Satu Mare, aveva iniziato la carriera con l’Olimpia, club locale, prima di passare allo Steaua Bucureşti. Dopo tre anni si è trasferito all’Atlético Madrid nel 1997. Prodan è poi passato ai Rangers nel 1998 ma non ha mai giocato con il club scozzese a causa di un serio infortunio al ginocchio. E’ tornato in Romania per giocare con Steaua, Rocar Bucureşti e National Bucureşti, ma ha anche passato un breve periodo in Italia con il Messina.

Con la Romania ha giocato 54 partite dal 1993 al 2001 ed era uno dei protagonisti della squadra capace di raggiungere i quarti di finale dei Mondiali FIFA del 1994 (eliminando l’Argentina ma perdendo ai rigori contro la Svezia).

Dopo essersi ritirato nel 2003, Prodan ha lavorato come direttore sportivo della Federcalcio rumena (FRF) e della nazionale fino al 2011, ricoprendo un incarico simile con la nazionale Under 21 dal 2011 al 2014.

http://it.uefa.org/

Booking.com