Calcio Mercato Sampdoria: Marotta “Per Cassano nessuna richiesta”

Sampdoria: Marotta “Per Cassano nessuna richiesta”

421

CassanoIl direttore generale della Samp non conferma e non smentisce l’ipotesi di un addio di Cassano: “Se ne riparlerà in estate”. Chiusura o apertura? Parole di prammatica o messaggi cifrati da decrittare per i “soliti sospetti”? Le dichiarazioni rilasciate dal direttore generale della Samp Beppe Marotta a Radio Kiss Kiss sulla situazione di mercato di Cassano possono suonare come un niet, un “giù le mani da Fantantonio” ma anche, a seconda dei punti di vista, come un timido bagliore possibilista.

Per cercare di interpretarle, occorre sforzarsi di leggere fra le righe. Doccia fredda o botta di vita per i tifosi del Napoli, allora, che sognano per l’anno prossimo lo sbarco ai piedi del Vesuvio del fantasista di Bari Vecchia? Nessuna delle due. O forse entrambe: “Su Cassano al Napoli c’è di vero solo un fatto”, precisa Marotta, “ e cioè che siamo riusciti a recuperare un patrimonio che appartiene non solo alla Sampdoria, ma a tutto il calcio nazionale. Spesso tanti giovani, ciascuno con i propri problemi e con le proprie inquietudini, si perdono per strada. Noi siamo fieri di quello che abbiamo fatto, sappiamo di aver recuperato e riportato agli antichi splendori un talento unico nel panorama del calcio italiano”.
Ma il destino di questo “talento unico”, almeno nell’immediato futuro, si chiama Sampdoria? E, soprattutto, è vera l’indiscrezione che vorrebbe Cassano tentato da un avventura in azzurro? “Non c’è mai stato nessun abboccamento con nessuna squadra”, assicura Marotta, “almeno per ora. Vedremo poi più avanti, con calma, quando programmeremo la stagione 2009/2010. Il Napoli? Certo, una città come quella partenopea potrebbe accendere la fantasia di Cassano, così come il suo modo di giocare e di proporsi potrebbe fare breccia nei cuori di un popolo espansivo come quello napoletano. Ma questo non vuol dire che si sia imbastita una trattativa con il club di De Laurentiis. D’altro canto, non credo che Cassano possa contemplare così a cuor leggero la possibilità di lasciare una società come la Sampdoria, che in questi anni l’ha valorizzato e coccolato, facendolo sentire come a casa sua”.
Insomma, Cassano sì o Cassano no, fuor da ogni diplomazia? Chi vivrà vedrà.



Fonte: R. Datasport, DTS

Booking.com