Calcio Italiano Serie B Serie B, salta la prima panchina, ufficiale: Sannino è il nuovo tecnico...

Serie B, salta la prima panchina, ufficiale: Sannino è il nuovo tecnico del Catania

Giuseppe SanninoSerie B, salta la prima panchina, ufficiale: Sannino è il nuovo tecnico del Catania. La sconfitta di Perugia per gli etnei ha fatto scattare la scintilla dell’esonero di Maurizio Pellegrino. Sulla panchina del Catania è stato chiamato Giuseppe Sannino, che ha lasciato il Watford che milita nel campionato della Championship.

Serie B, salta la prima panchina, ufficiale: Sannino è il nuovo tecnico del Catania. Appena tre giornate di campionato e a Catania è già tempo di esonero. Si è ufficialmente chiusa l’avventura di Maurizio Pellegrino sulla panchina etnea. Il tecnico è stato sollevato dall’incarico dopo la sconfitta di Perugia, dove i rossazzurri hanno collezionato la seconda sconfitta consecutiva  finendo in coda alla classifica con appena un punto all’attivo dopo tre giornate. Pellegrino resta nei quadri societari come responsabile del settore giovanile.

Al suo posto è stato chiamato Giuseppe Sannino, fresco di divorzio dal Watford e reduce, recentemente, da un’esperienza in Sicilia alla guida del Palermo, nella stagione 2012-2013.

Sannino è il nuovo tecnico del Catania. Questo il comunicato ufficiale da parte della società rossazzurra: “Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra il signor Maurizio Pellegrino, che assume la carica di Responsabile del Settore Giovanile rossazzurro. La conduzione tecnica della prima squadra viene affidata al signor Giuseppe Sannino”.

Dopo varie esperienze nei settori giovanili, Giuseppe Sannino nel 2008  viene richiamato al Varese e qui acquista popolarità portando in due stagioni li club in Serie B dopo 25 anni. Nel 2010-11 passa  al Varese e conquista il 4° posto in classifica di Serie B e play-off promozione, persi di misura in semifinale col Padova. Nel 2011 c’è il debutto in Serie A,  arriva la chiamata del Siena con una stagione positiva: conduce i senesi alla salvezza e conquista la semifinale di Coppa Italia, dove la squadra è eliminata dal Napoli.

L’anno successivo, nel 2012 passa al Palermo con una esperienza negativa: dopo un pareggio e due sconfitte nelle prime tre giornate di campionato, con la squadra al terz’ultimo posto, il 16 settembre viene esonerato dal presidente Maurizio Zamparini. A marzo ritorna sulla panchina del Palermo rilanciando le speranze salvezza della squadra rosanero che però frana nelle ultime quattro giornate retrocedendo in Serie B con una giornata d’anticipo dalla fine della stagione. A luglio 2013 passa al Chievo, ma viene esonerato il 12 novembre a fronte dell’ultimo posto in classifica.

Finisce così l’avventura nel calcio italiano di Giuseppe Sannino che a dicembre del 2013 passa al Watford,  società di proprietà della famiglia Pozzo, che milita nel campionato della Championship, per sostituire il dimissionario Zola, si è dimesso lo scorso agosto per difficoltà ambientali. Dopo la scorsa Championship chiusa al 13° posto, Sannino aveva iniziato la stagione 2014-2015 nel migliore dei modi: 12 punti in 5 gare, secondo posto in classifica. Dietro la decisione del tecnico sembra esserci un mix di difficoltà: con la lingua, con alcuni giocatori, di ambientamento.

Booking.com