Coppe Champions League Sarri: «Condizionati mentalmente». Hamsik: «Non il solito Napoli»

Sarri: «Condizionati mentalmente». Hamsik: «Non il solito Napoli»

Sarri tecnico del NapoliPer la prima volta in questa stagione, il Napoli è rimasto a secco nel suo stadio, inchiodato sullo 0-0 contro la Dynamo Kiev e incapace di scardinare il muro eretto dal portiere ucraino Artur Rudko.

Classifica alla mano, il punticino raccolto questa sera consente agli azzurri di restare in testa alla classifica del girone di Champions League. Complice il risultato di Istanbul, tra quindici giorni, in Portogallo, il Napoli dovrà strappare almeno un punto per blindare la qualificazione agli ottavi di finale.

Proprio sul pirotecnico pari in Turchia insiste Sarri per spiegare la prestazione scialba dei suoi. “Il gol del Beşiktaş ci ha gelati – ammette il tecnico partenopeo –. Siamo entrati negli spogliatoi dopo il riscaldamento con il Benfica avanti 3-1, siamo tornati in campo con i turchi in parità e questo mentalmente ci ha condizionato. Giocare con la consapevolezza che con una vittoria o un pareggio la classifica non cambia è penalizzante. Pur senza volerlo, negli ultimi dieci minuti la squadra ha smesso di giocare e ha badato solo a non perdere. Dobbiamo crescere come mentalità e diventare immuni da queste emozioni, ma questo fa parte del nostro percorso di crescita”.

Dopo soli quattro punti raccolti nelle tre gare casalinghe, il Napoli dovrà adesso uscire indenne dalla trasferta di Lisbona per festeggiare il passaggio del turno. Marek Hamšík ha già le idee chiare su quello che sarà il match in terra portoghese: “Ci basterà il pareggio, è vero, ma non dovremo accontentarci, dovremo andare lì e giocare sicuramente meglio di come abbiamo fatto questa sera”.

La consapevolezza del capitano, l’ultimo ad arrendersi anche contro gli ucraini: “Nel finale eravamo un po’ stanchi, non è stato il solito Napoli delle ultime uscite – ammette il centrocampista slovacco – È un peccato perché con una vittoria sarebbe stato più semplice, abbiamo creato diverse occasioni e non siamo riusciti a segnare. In più la Dynamo Kiev ha dimostrato di meritare questa Champions League”.

http://it.uefa.com/

Booking.com