Calcio Italiano Lega Pro Unica Scaduto il termine di ripescaggio in B: 12 squadre in lotta

Scaduto il termine di ripescaggio in B: 12 squadre in lotta

Lega Pro Unica 2014 - 15Scaduto il termine di ripescaggio in B: 12 squadre in lotta. Il termine per richiedere il ripescaggio in Serie B al posto del Siena, fallito, dopo l’accoglimento parziale del ricorso del Novara contro il blocco del ripescaggi e la Serie B a 21 squadre, era fissato per le ore 13 di oggi, ed è quindi scaduto.

Scaduto il termine di ripescaggio in B: 12 squadre in lotta. Sono 12 le squadre che hanno presentato regolare domanda: Benevento, Catanzaro, Como, Cremonese, Gubbio, Juve Stabia, Lecce, Novara, Pisa, Reggina, Salernitana e Vicenza. Spetta ora alla Federcalcio decidere chi ammettere al torneo cadetto sulla base dei tre criteri diramati la  settimana scorsa.: classifica dell’ultimo torneo per una incidenza del 50%,  tradizione sportiva della società equivale al 25% e media spettatori degli ultimi tre anni per un valore restante del 25%.

La graduatoria ufficiale della Federcalcio tarda ad arrivare, ma dovrebbe essere presentata entro questa sera, lunedì 25 agosto, anche se la lotta per il 22° posto in Serie B non si chiuderà oggi: il ricorso del Novara contro le modalità di ripescaggio, che di fatto escludono i piemontesi, il Lecce, la Cremonese e la Reggina in quanto hanno subito nelle ultime stagioni delle penalizzazioni per illecito sportivo, è ancora pendente e verrà discusso dal Collegio di Garanzia del CONI solo mercoledì 28 agosto, rischiando di stravolgere la decisione federale.

L’inizio del campionato di Lega Pro Unica, previsto per il 29 agosto coi primi anticipi della giornata inaugurale, è quindi a forte rischio, mentre la Serie B dovrebbe partire regolarmente e rinviare, probabilmente, solo il match tra il Latina, che dovrebbe riposare la prima giornata, e la squadra ripescata: il Novara ha fatto ricorso contro la FIGC, e la Juve Stabia ha annunciato azioni legali nel caso in cui non dovesse venire riammessa alla categoria cadetta, cosa molto probabile.

La questione potrebbe quindi protrarsi nuovamente, tra ricorsi e carte bollate, e la lentezza della FIGC nella comunicazione della graduatoria potrebbe essere dovuta alla volontà di attendere la decisione del CONI di mercoledì, prima di ufficializzare la sua scelta.

Secondo le indiscrezioni degli addetti ai lavori, la partita ripescaggio dovrebbe essere ridotta a due squadre, Pisa e Vicenza, che hanno disputato i play-off dell’ultima Lega Pro Unica e vantano una grande storia calcistica: i veneti sembrano favoriti, ma tutto verrà deciso dai dati sugli spettatori, mentre la Salernitana dovrebbe piazzarsi al terzo posto, anche se il club ostenta un certo ottimismo.

Una nota curiosa e singolare arriva dalla reazione dei tifosi vicentini alla possibilità di ripescaggio: i fans non approvano la decisione del club di presentare la domanda, poiché vorrebbero guadagnarsi la Serie B sul campo e temono di essere subito retrocessi in Lega Pro, vista la poca competitività della squadra.

Booking.com