Calcio Italiano Serie A Sconfitta della Roma con lo Sporting: Attacco sterile in attesa di Dzeko

Sconfitta della Roma con lo Sporting: Attacco sterile in attesa di Dzeko

Edin DzekoSconfitta della Roma con lo Sporting: Attacco sterile in attesa di Dzeko. Dopo i buoni test con Real Madrid e Manchester City, nella tournée in Australia, ecco la  prima sconfitta  per la Roma di Rudi Garcia, 2-0 dallo Sporting Lisbona in un’amichevole giocata allo stadio Jose’ Alvalade.

Sconfitta della Roma con lo Sporting: Attacco sterile in attesa di Dzeko. I giallorossi sono apparsi indietro nella preparazione atletica rispetto alla squadra portoghese, confusionari e distratti sulle palle inattive e sterili sotto porta. Alla fine il successo dello Sporting Lisbona è più che meritato. A consolare i romanisti però c’è il conto alla rovescia ormai partito per l’arrivo del bomber bosniaco Edin Dzeko. L’arrivo dell’attaccante è sempre più vicino. In attesa, però, è Totti a guidare l’attacco accanto ad Iturbe e Ljajic. In mezzo, Rudi Garcia schiera Paredes e Uçan ai fianchi  di De Rossi. Il primo tempo non regala emozioni: i giallorossi sembrano imballati a causa dei carichi di lavoro.

Nel secondo tempo  l’allenatore giallorosso manda in campo la stessa formazione ad eccezione del portiere Szczesny a sostituire  De Sanctis tra i pali, all’esordio in giallorosso dopo l’arrivo dalla Premier League dell’Arsenal. Si riparte con vari tentativi all’attacco per entrambe le squadre:  a Totti risponde Joao Mario, ma una ghiotta occasione capita al 55′ a Slimani, lanciato da solo a rete e chiuso ottimamente in uscita dal portiere polacco. Dopo circa un’ora di gioco, Garcia decide di cambiare volto alla Roma effettuando otto cambi: escono Maicon, Castan, Manolas, De Rossi, Paredes, Ljajic, Totti e Iturbe, entrano Gervinho, Destro, Iago Falque, Nainggolan, Keita, Florenzi, Yanga-Mbiwa e Romagnoli. E proprio il giovane centrale difensivo che piace tanto al Milan al 63′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, perde la marcatura su Slimani permettendo all’attaccante algerino di segnare con un bel colpo di testa. Dopo aver subito la rete, la Roma  accusa il colpo e rischia ancora di capitolare in un paio di occasioni e così subisce il raddoppio dello Sporting Lisbona con Manè che raccoglie una corta respinta del portiere polacco Szczesny.

Booking.com