Calcio Italiano Serie A Serie A 3^ Giornata, soliti aiutini, la Juve si salva: Il Chievo...

Serie A 3^ Giornata, soliti aiutini, la Juve si salva: Il Chievo sfiora il colpaccio allo Stadium

Juventus-Chievo VeronaSerie A 3^ Giornata, soliti aiutini, la Juve si salva: Il Chievo sfiora il colpaccio allo Stadium. Allo Juventus Stadium, pareggio per 1-1 tra Juventus e Chievo Verona.Il chievo meritava ampiamente la vittoria e penalizzato da goal regolare annullato ed il rigore concesso alla Juve è stato inventato.

Serie A 3^ Giornata, soliti aiutini, la Juve si salva: Il Chievo sfiora il colpaccio allo Stadium. I bianconeri escono tra i fischi e la contestazione dei tifosi, ottima la prova degli ospiti che capitalizzano al meglio una delle poche occasioni avute durante l’arco della gara. Infatti al 5′ è Hetemaj a portare in vantaggio i clivensi grazie ad una botta di collo esterno destro da fuori area che batte l’incolpevole Buffon. Reazione tardiva dei bianconeri che trovano il goal solo nel finale con il rigore di Dybala. Al 63′ goal annullato al Chievo. Cesar insacca alle spalle di Buffon dopo essere stato  trattenuto e spinto vistosamente da Bonucci, l’arbitro Guida annulla tra la contestazione accesa degli ospiti.

Con questo pareggio, la Juventus ottiene il suo primo punto in campionato. Il Chievo ancora capolista a quota 7, in attesa dei risultati di domani, domenica 13 settembre 2015.

La Juventus conquista il primo punto della stagione, al termine di una gara difficile con il Chievo. Massimiliano Allegri commenta così la gara ai microfoni di Rai Sport: “Nessuno si aspettava questa classifica, dobbiamo migliorare. Lavoriamo gara dopo gara per cercare i giusti equilibri con maggior serenità: oggi abbiamo sbagliato troppo in attacco perché a causa della troppa fretta. Abbiamo lavorato poco insieme, sia per il mercato che per le nazionali. Questa squadra ha ampi margini di miglioramento, non possiamo costruire la squadra in un giorno. Ho grandi giocatori a disposizione, tocca a me trovare la quadratura del cerchio. Adesso testa al girone di Champions, l’obiettivo sono gli ottavi. In questo momento devo capire quale è il sistema di gioco che si addice di più a questa squadra, è una questione di equilibrio che al momento non abbiamo, visto che in mezzo al campo abbiamo giocatori che insieme hanno giocato poco.
Pogba? Ha giocato un buon secondo tempo, è il punto di partenza per questa stagione. È un ragazzo di 22 anni, ci deve trascinare con la sua qualità. Le sue caratteristiche sono quelle, stasera ha disputato una buona partita.
Il Manchester City? Questa sfida arriva nel momento migliore, andiamo a giocare a Manchester con tutta la serenità del caso.

Rolando Maran è soddisfatto, ma allo stesso tempo dispiaciuto, dopo il pareggio ottenuto dal suo Chievo allo Juventus Stadium. Queste le parole del tecnico del Chievo ai microfoni di Rai Sport: “È sicuramente un risultato positivo contro una grande squadra come la Juventus, anche se c’è un po’ di rammarico per come è andata a finire la gara, potevamo tornare a casa con il bottino pieno. Purtroppo siamo stati sfortunati anche con gli episodi, trovando uno straordinario Buffon sulla nostra strada. C’è rammarico, ma resta la prestazione di una squadra che è venuta a Torino per giocarsela.
Il gol annullato a Cesar? C’è poco da discutere, dalle immagini si vede la maglia di Cesar che si allunga. Questo episodio poteva cambiare la gara. Il rigore? Il mio giocatore è già in scivolata e Cuadrado lo va a cercare. La condizione fisica? Merito del lavoro che abbiamo fatto in estate, ho una squadra che si impegna in allenamento. Per me è difficile lasciare fuori i ragazzi, meriterebbero tutti spazio per come si stanno allenando. Poca lucidità davanti? Il problema è che abbiamo corso molto senza il pallone, al momento dell’ultimo passaggio è mancata un po’ di lucidità”.

JUVENTUS-CHIEVO VERONA: 1-1. MARCATORI: 5′ Hetemaj (C) – 83′ Dybala (J)

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon – Caceres – Barzagli – Bonucci – Alex Sandro – Pereyra – Marchisio (45′ Pogba) – Sturaro (65′ Cuadrado) – Hernanes – Dybala – Morata (73′ Mandzukic). ALLENATORE: Massimiliano Allegri

CHIEVO VERONA (4-3-1-2): Bizzarri – Frey – Gamberini (59′ Dainelli) – Cesar – Gobbi – Castro – Rigoni – Hetemaj – Birsa (74′ Pepe) – Paloschi – Meggiorini (66′ Pinzi). ALLENATORE: Rolando Maran.

ARBITRO:  Guida. ASSISTENTI: Marzaloni – Pegorin. IV° UOMO: Ranghetti. ARBITRI ADDIZIONALI: Damato – Di Paolo

AMMONITI: 21′ Castro (C) – 36′ Hernanes (J) – 49′ Alex Sandro (J) -50′ Birsa (C) – 78′ Cesar (C) – 81′ Pepe (C) – 91′ Cuadrado (J).

 

Booking.com