Calcio Italiano Serie A: “Con Gattuso ho sbagliato”

Serie A: “Con Gattuso ho sbagliato”

349

Leo: “Gara cambiata in 15 minuti”

 

gattuso_eto'oLeonardo non cerca alibi dopo il crollo del Milan nel derby, ammette serenamente di “aver sbagliato con Gattuso“, ma invita a non fare drammi, “perché non eravamo fenomeni dopo Siena e non siamo da buttare oggi“. Il tecnico rossonero spiega: “Rino doveva uscire, ma Seedorf non era ancora pronto. Ha fatto un fallo inutile, ma per la difficoltà che aveva a inseguire l’avversario. I 15′ tra il gol di Motta e l’espulsione hanno cambiato la partita“.

Fino al primo gol dell’Inter, nella prima mezzora, la squadra c’era – continua il brasiliano -. E’ stata una gara alla pari contro una squadra tosta e organizzata. Messa in campo bene. Prima del primo gol c’eravamo, poi c’è stata fatica a gestire un momento difficile e in questo dobbiamo crescere. Era importante farlo in quel momento. Gattuso purtroppo è andato in ospedale per verificare l’infortunio (distorsione alla caviglia sinistra che gli impedirà di partecipare alle due partite della Nazionale, ndr) ma tornando alla sostituzione ritardata dico che Clarence Seedorf non era a posto, ha fatto una fasciatura e ha ritardato l’ingresso in campom, perdendo tempo nel cambio“.

Da Gattuso a Ronaldinho, perché il Gaucho, ottimo a Siena, nel derby ha decisamente steccato: “Non ha fatto una buona gara, ha giocato contro una squadra tosta con difensori di grande fisicità e ci vuole più movimento ma non voglio fare giudizi singoli. La squadra ha vissuto un momento di difficoltà nel momento del gol e dobbiamo essere bravi a gestire e leggere bene la partita. Supportare le tre punte? L’idea non sono tre punte ma il 4-3-1-2, se pensiamo a chi ha fatto la mezza punta, con Sneijder è diverso da Ronaldinho. Dinho è una mezza punta che ha facilità in attacco e si mette in posizione avanzata. Non siamo stati brillanti, dopo la prima mezzora. Non possiamo giudicare la squadra per due partite, ma abbiamo anche fatto cose buone”.

BERLUSCONI: “MILAN, RIALZATI!”
Il presidente del Consiglio e patron del Milan, Silvio Berlusconi, ha lasciato in tarda serata San Siro dopo aver visto la sua squadra perdere per 4-0 il derby con l’Inter. Il premier, che ha seguito il secondo tempo all’interno del box della società, in tribuna d’onore, al termine è sceso negli spogliatoi per parlare con il tecnico, Leonardo, e con i giocatori. ”Il presidente è stato molto bravo, ci ha detto parole di stimolo, di sollievo, che servono sempre”, ha riferito l’allenatore brasiliano ai giornalisti al termine della visita.


Fonte: Sport Mediaset

Booking.com