Calcio Italiano Serie A Serie A, Icardi firma il poker: L’inter sbanca il Bentegodi, ko al...

Serie A, Icardi firma il poker: L’inter sbanca il Bentegodi, ko al Chievo

773

Mauro IcardiSerie A, Icardi firma il poker: L’inter sbanca il Bentegodi, ko al Chievo. Al Bentegodi di Verona, la formaizone di Roberto Mancini supera la squadra di Rolando Maran. Gara difficile per i nerazzurri, grazie anche alla grande voglia dei padroni di casa.

Serie A, Icardi firma il poker: L’inter sbanca il Bentegodi, ko al Chievo. Soffre, lotta e porta a casa il risultato. Questa è la sintesi del nuovo ciclo dell’Inter di Roberto Mancini. La notizia del giorno è, ovviamente, il ritorno al gol per Mauro Icardi. L’argentino decide il match nel primo tempo interrompendo un digiuno di tre partite. Onore al Chievo Verona che mette in seria difficoltà la capolista Inter.

Mauro Icardi, attaccante dell’Inter, parla ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria contro il Chievo: “Sono contento sicuramente, abbiamo iniziato bene il campionato. Aspettavo il gol, ma ero tranquillo: sapevo che sarebbe arrivato. Penso che la condizione fisica non l’ho persa nonostante l’infortunio, ho lavorato da subito per essere pronto appena rientravo. Con i compagni nuovi dobbiamo ancora capirci, ma sono arrivati grandi calciatori e sicuramente l’intendimento arriverà”.
Inter da Scudetto? “Sarebbe bello vincere uno Scudetto dopo quattro partite, ma manca ancora tanto alla fine”.
Quest’anno si segna meno, ma c’è più qualità. “Quest’anno stiamo lavorando per capirci, attaccanti e centrocampisti. Non guardo le statistiche. Se la squadra vince sono contento e se succede con i miei gol è ancora meglio”.

Quarto successo consecutivo in campionato per l’Inter di Roberto Mancini, che trionfa anche a Verona, contro il Chievo, e consolida il primato a punteggio pieno. A fine gara, ai microfoni di Premium Sport, è intervenuto Felipe Melo: “Siamo tutti felici, non era facile vincere qui, contro una squadra che stava facendo molto bene come il Chievo. Però non è importante iniziare bene ma finire bene il campionato”.

Come ti trovi in questa squadra? “I compagni mi hanno accolto molto bene, ringrazio Dio e continuiamo a lavorare con molta umiltà”.

Molti dicono che sei un duro. “Io mica faccio un’entrata per rompere gli altri, ma il calcio è contatto e se non vuoi il contatto vai a giocare a tennis…”.

Booking.com