Calcio Italiano Serie A: Taddei rilancia la Roma… la pagelle

Serie A: Taddei rilancia la Roma… la pagelle

529

Siena battuto 1-0, ma è allarme difesa

 

baptistaIl primo gol stagionale in campionato di Taddei risolve la sfida dell’Olimpico fra Roma e Siena, secondo anticipo della 25esima giornata. Il destro, splendido, che vale i tre punti arriva al 18′ della ripresa, dopo un primo tempo davvero poco spettacolare. Spalletti ‘respira’ dopo il ko di Bergamo, ma in vista del match di Champions di martedì con l’Arsenal teme per le condizioni di Juan e Cicinho, usciti anticipatamente per problemi fisici.

LA PARTITA

Un sorriso e una mezza smorfia. La Roma si scuote dopo la batosta subita dall’Atalanta, ma è certo che Spalletti avrebbe preferito una serata decisamente più tranquilla sotto il profilo infortuni, vista la situazione già di per sè complicata. In infermeria stavolta finiscono Juan e Cicinho, con la speranza che riescano ad uscirne da qui a martedì. E poteva andare peggio, viste le botte rimediate, ma ‘digerite’, anche da Mexes e Riise. In pratica, un intero reparto incerottato.

Partita difficile dunque, del resto il primo tempo giallorosso non era stato certo uno spettacolo, col Siena bravissimo ad anestetizzare la manovra degli uomini di Spalletti, capaci di uscire dal guscio per la prima volta solo al 26esimo, quando sul prato dell’Olimpico prendeva forma il duello, durato tutto il match, fra Julio Baptista e Curci.

A far capitolare il portiere senese, ex romanista, era però, al 18esimo della ripresa, Rodrigo Taddei (altro brasiliano, altro ex di questo match). Festa grande (perché la Roma aveva bisogno di recuperare fiducia in vista degli ottavi di Champions), che il Siena ha cercato in ogni modo di rovinare, con Giampaolo pronto a buttare nella mischia, invano, anche Amoruso e Ghezzal. Roma momentaneamento quarta, in attesa di Fiorentina e Genoa.

LE PAGELLE

Julio Baptista 6,5 Due occasioni in meno di due minuti. In pratica, tutto quello che si è visto in un primo tempo dai ritmi lenti e dalle emozioni pressochè assenti. In avvio di ripresa, l’ennesimo faccia a faccia con l’estremo difensore avversario, chiamato stavolta a risolvere la situazione di pugno.

Curci 7 Si fa apprezzare dai suoi ex tifosi dicendo no due volte alla ‘Bestia’ intorno alla mezz’ora. Di più: a cinque minuti dal termine nega il decollo all’aeroplanino Montella, entrato da poco fra le ovazioni del pubblico giallorosso. Se il messaggio era “Non dimenticatemi”, missione compiuta.

Juan 6,5 Sventa l’unica minaccia creata dagli ospiti nei primi 45 minuti, con un intervento efficace su Galloppa, poi deve abbandonare per un problema ai flessori. Visto che martedì c’è l’Arsenal, meglio non rischiare.

Taddei 7 Una prodezza che cancella d’un colpo il brutto ricordo di quanto accaduto a Bergamo, l’astinenza sotto porta che durava da inizio stagione e i tormenti di Spalletti per una Roma partita male, ancora male, malgrado una settimana passata a ripetere che contro il Siena non si poteva proprio fallire. Messaggio alla fine recepito, almeno da Taddei.

Maccarone 6,5 Una spina nel fianco, soprattutto nel secondo tempo. Giampaolo gli ha chiesto una serata di sacrificio. Compito rispettato, anche se il pareggio così cercato nel finale dai toscani è rimasto solo un miraggio.


IL TABELLINO
Roma
(4-2–1): Doni 6,5; Cicinho 6 (28′ Filipe 6), Mexes 6,5, Juan 6,5 (1′ st Diamoutene 5,5), Riise 6; Pizarro 6, Brighi 5,5; Motta 6, Baptista 6,5, Taddei 7; Totti 6 (37′ st Montella 6). A disp. Artur, Loria, Bertolacci, Stojan. All. Spalletti
Siena (4-3-1-2): Curci 7; Zuniga 6, Portanova 5, Brandao 5,5, Del Grosso 6; Jarolim 5,5, Codrea 6 (23′ Amoruso 6), Galloppa 6; Kharja 6; Frick 5,5 (14′ st Ghezzal 6), Maccarone 6,5. A disp. Eleftheroupoulos, Ficagna, Rossi, Coppola, Barusso. All. Giampaolo
Arbitro: Gava
Marcatori: 18′ st Taddei (R)
Ammoniti: Jarolim (S), Pizarro (R), Codrea (S), Brandao (S)


Fonte: Sport Mediaser di Simone Benzoni

Booking.com