Calcio Italiano Serie B – Il Grosseto riparte, l’Empoli inchioda

Serie B – Il Grosseto riparte, l’Empoli inchioda

529

Esiti opposti per le due toscane. Tonfo anche per il Sassuolo

 

grossetoNon ha tradito le attese la 26esima giornata di serie B. A cominciare dalla partitissima tra Livorno e Bari, per continuare con la sfida tra Brescia e Ancona e la rischiosa trasferta del Parma a Frosinone (di queste tre partite vi riportiamo al LIVE e al report i cui collegamenti sono qui a fianco).

Ma anche le altre otto partite in programma hanno offerto molti spunti: il Grosseto risponde alla grande, sul campo, dopo il cambio in panchina che ha portato Rossi al posto di Gustinetti. Tre gol in dieci minuti nel primo tempo con un Avellino frastornato e incapace di reagire. La reazione irpina arriverà nella ripresa e sarà anche problematico per i toscani reggere fino al termine dopo la doppietta di Sforzini che offrirà molti motivi di interesse in un finale animatissimo.

Decisamente sottotono anche l’Empoli a Modena: contro i canarini, ultimi in classifica, i toscani non si sono visti praticamente mai. Una gran conclusione di Giampà, nel primo tempo, uno splendido contropiede che ha accompagnato in gol Biabiany in avvio di ripresa e un tocco ravvicinato di Pedro De Oliveira sono la colonna vertebrale del boxscore di una squadra che ha dimostrato una volta di più di meritare più di quanto dice la classifica.

L’Ascoli vince contro un Mantova magari ingenuo nei momenti chiave, ma non malvagio e protagonista anche di un paio di belle occasioni: di Soncin, con una meravigliosa conclusione dalla distanza, e Bucchi su calcio di rigore le due reti dei padroni di casa.

Tra Cittadella e Treviso accade molto nei primi minuti: tante occasioni, il rapido botta e risposta tra Baccin e De Gasperi.

Bella partita anche tra Triestina e Salernitana, e non solo per merito dei padroni di casa. Il risultato è pesante per i campani che soprattutto dopo l’1-0 di Della Rocca ha sfiorato il pari a più riprese: il raddoppio di Minelli è arrivato prorpio nel momento migliore della Salernitana che ha comunque continuato a fare gioco, dando sempre l’impressione di potere recuperare, soprattutto dopo il 2-1 di Iunco. Solo la terza rete propiziata da Princivalli e Kiriazis chiude il conto, non senza qualche sofferenza per i padroni di casa.

Finisce con una vittoria esterna che il Piacenza inseguiva da tempo, la sfida tra gli emiliani e il Rimini: una partita che ha stentato a decollare e che il Piacenza ha cominciato a convincersi di poter fare propria dopo l’espulsione di Milone in avvio di ripresa. Emiliani non brillantissimi ma rilanciati dal gol di Moscardelli, ex di turno, con una bella giocata in area di rigore poi sottolineato dalla seconda rete di Graffiedi, a tempo quasi scaduto.

Albinoleffe-Sassuolo non è stata una partita indimenticabile. Un paio di occasioni per parte, la migliore in avvio di partita per i padroni di casa: e poco altro. A dare un senso alla serata è stato Cellini con una zampata che nel finale regala tre punti pesantissimi ai bergamaschi e interrompe la serie di sei risultati utili consecutivi degli emiliani.

Si sono annoiati a Vicenza: il Pisa, reduce dalla bella vittoria nel derby con il Livorno, ha dato spesso l’impressione di una certa prevalenza nella metà campo avversaria, ma senza incidere mai con efficacia. Poche le occasioni, le più clamorose sbagliate in modo piuttosto maldestro da Alvarez e Bjelanovic.


Fonte: Eurosport

Booking.com