Calcio Italiano Serie A, sabato big match Roma-Inter: Out Totti, Hernanes c’è

Serie A, sabato big match Roma-Inter: Out Totti, Hernanes c’è

[ad id=”46202″]

Serie A, sabato big match Roma-Inter: Out Totti, Hernanes c’è. Dopo la tre giorni delle Coppe Europee riprende il massimo campionato di Serie A, giunto alla 26^ Giornata. 

Dopo la tre giorni delle Coppe Europee, ci tuffiamo nel massimo campionato della Serie A, si parte subito con l’anticipo di lusso all’Olimpico di Roma, sabato 1 marzo 2014, ore 20:45,  dove la truppa di Rudi Garcia ospiterà l’Inter di Walter Mazzarri. Domenica 2 marzo all’ora di pranzo, ore 12:30 troviamo Cagliari-Udinese ed alle ore 15:00 ben cinque incontri: Hellas Verona-Bologna, Genoa-Catania, Atalanta-Chievo Verona, Torino-Sampdoria e Sassuolo-Parma. Alle 18:30 è in programma Livorno-Napoli. Chiude il programma domenicale alle ore 20:45 con due posticipi Milan-Juventus e Fiorentina-Lazio.

Serie A, sabato big mstch Roma-Inter: Conferenza stampa della vigilia del match contro l’Inter per il tecnico della Roma, Rudi Garcia.“Torosidis e Pjanic stanno bene. Florenzi è tornato in gruppo, vedremo domattina- spiega l’allenatore francese – Gervinho, invece, è perfetto. Saremo, dunque, senza Maicon, Dodo’, Balzaretti e capitan Totti. Sarà una gara difficile e importante, come sono tutte le altre partite della serie A. Era importante anche il match della scorsa settimana a Bologna e sara’ lo stesso per la prossima gara a Napoli. L’Inter, comunque, e’ una buona squadra”.

Serie A, sabato big match Roma-Inter: Vigilia di Roma-Inter. Parla in conferenza stampa il tecnico dei nerazzurri Walter Mazzarri.

Ci siamo allenati abbastanza bene, c’è stato qualche contrattempo ma è stata una settimana normale.

Sulla partita con la Roma come quella con la Fiorentina: A Firenze non abbiamo aspettato l’avversario. Sono squadre, queste, con le quali giochiamo alla pari. Sono partite giocate alla pari, più aperte.

Su Hernanes: Il problema non è risolto definitivamente. Di sicuro è convocabile, poi vedremo se partirà dall’inizio. Vediamo se riuscirà a risolvere questo problema.

Su Icardi: Non è una questione di fiducia, ma di stare bene o male e di allenarsi o non allenarsi. Vedrò domani se impiegarlo dall’inizio oppure no. Valuterò tante cose.

Sulla Roma: Bisogna dare i meriti alla società che ha fatto una buona campagna acquisti, e anche l’allenatore sta facendo bene.

Sugli arbitri: Non mi interessa niente di queste questioni.

Sul bilancio all’Inter: Sono infastidito perché con un pochino più di cattiveria sotto porta e attenzione difensiva avremmo potuto raccogliere qualcosa in più. Questo è il mio unico rammarico, ma ci sono ancora 39 punti in palio, vediamo cosa succederà. Se si valuta tutti gli aspetti siamo ancora in tempo a fare bene. Io sono tranquillo e contento di quello che sto facendo.

Sulla partita dell’andata: Garcia è stato bravo a dare equilibrio. Quella fu una partita particolare perché fondamentalmente non giocammo male nonostante il 3-0 a fine primo tempo. Adesso siamo consapevoli di poter fare una buona partita contro di loro. Ma la squadra che ha giocato bene a Firenze potrebbe far bene anche contro la Roma.

Sulle parole di Thohir nei suoi confronti: Rientra nella normalità dei rapporti tra allenatore e proprietà. Ci dovremo riaggiornare su obiettivi, propositi etc etc. Non ci vedo niente di anormale. Ci siamo detti tante cose in privato, ma le linee guide sono sempre le stesse. Intanto pensiamo ai 39 punti a disposizione, poi penseremo a chi confermare etc.

Sul gioco della Roma: Giocano bene, sanno quello che fanno e quindi sono organizzati. E’ camaleontica: bravi a ripartire, a chiudere, a creare. E’ una signora squadra. Lo Scudetto? Non lo so, non guardo in casa d’altri.

Su Zanetti e Cambiasso: In linea di massima c’è ancora spazio per loro, certo.

Ancora su Zanetti: Le energie cambiano in base all’età, Zanetti ha subito anche un infortunio. E’ l’ultimo dei miei problemi, è importante anche quando non gioca. Per me non c’è nessun problema.

Sui gol che mancano: alla fine delle partite conta il risultato. Ma io mi sarei preoccupato di più se non avessi visto la mia squadra creare tante occasioni.

Sugli arbitri: Non ho seguito niente questa settimana, e per scelta personale non voglio nemmeno starci dietro. Io da dopo Udine ho detto di non voler dire più niente su questa questione.

Sulle due punte: Se riescono a fare un lavoro che necessita la squadra possono giocare due punte. Ci vuole equilibrio. Gli attaccanti devono dare una mano.

Ancora sugli arbitri: Prima mi veniva chiesto un parere, magari su un fuorigioco, ma tutto veniva strumentalizzato, quindi ho scelto la strada del silenzio.

SABATO 1 MARZO 2014, ORE 20:45 

ROMA-INTER

Roma (4-3-3):  De Sanctis – Torosidis – Benatia – Castan – Romagnoli – Pjanic – De Rossi – Strootman – Gervinho – Destro – Ljajic.
Panchina:  Skorupski – Lobont – Toloi – Bastos – Jedvaj – Mazzitelli – Nainggolan – Taddei – Battaglia – Ricci – Di Mariano. Allenatore:  Rudi Garcia.

Inter (3-5-2):  Handanovic – Rolando – Samuel – Juan Jesus – D’Ambrosio – Guarin – Kuzmanovic – Hernanes – Nagatomo – Palacio – Icardi. Panchina:  Carrizo – Castellazzi – Ranocchia – Campagnaro – Andreolli – Jonathan – Zanetti – Kovacic – Alvarez – Cambiasso – Taider – Botta – Milito. Allenatore:   Walter Mazzarri.

[ad id=”46202″]

CLICCA QUI PER I RISULTATI E CLASSIFICA DELLA SERIE A TIM

CLICCA QUI PER LE DESIGNAZIONI ARBITRALI DELLA 26^ GIORNATA DI SERIE A

[ad id=”46202″]

Booking.com