Formazioni Spagna-Cile ore 21: Capolinea per le “Furie Rosse”?

Spagna-Cile ore 21: Capolinea per le “Furie Rosse”?

Spagna-Cile ore 21: Capolinea per le "Furie Rosse"?Spagna-Cile ore 21: Capolinea per le “Furie Rosse”?. Stasera allo Estadio Maracanà, con calcio d’inizio alle ore 21:00 big match Spagna-Cile del Gruppo B per la  seconda giornata e clamorosamente le Furie Rosse devono vincere per restare in corsa nei Mondiali 2014.

Spagna-Cile ore 21: Capolinea per le “Furie Rosse”?. A dire il vero era successo così anche quattro anni fa e poi sappiamo com’era finita; qui però le cose sono diverse, perchè l’Olanda ha rifilato cinque gol alla nazionale di Vicente Del Bosque e soprattutto il Cile ha già 3 punti, perciò la situazione è complicata e i campioni sono chiamati a dare risposte. Se sarà davvero la fine di un ciclo lo scopriremo, intanto a sperare è la Roja che partiva come terza forza in questo girone e adesso vede la qualificazione decisamente possibile.

Spagna-Cile ore 21: Capolinea per le “Furie Rosse”?. Il C.T. Del Bosque non si fida e cambia subito, ha capito che il tempo degli esperimenti è finito e mette in campo la sua formazione migliore. In attacco Fernando Torres: non sarà più l’attaccante straordinario che trascinò la squadra all’Europeo 2008, ma resta un giocatore da 37 gol in nazionale e che solitamente risponde presente quando la palla scotta e va messa in porta. Alle sue spalle il terzetto del Barcellona Pedro-Xavi-Iniesta, dietro confermati Xabi Alonso e Sergio Busquets. Per quanto riguarda la difesa, la coppia centrale rimane ovviamente la stessa con Piqué-Sergio Ramos,  mentre Azpilicueta trasloca a sinistra per fare spazio a Juanfran. Una scelta  senza dubbio a trazione anteriore per mettere alle corde il Cile.  Lo schema rimane sostanzialmente lo stesso, ma il baricentro dovrebbe essere più alto e davanti c’è un giocatore che pur da area di rigore sa prendere parte alla manovra e dare una mano sulla trequarti.

Spagna-Cile ore 21: Capolinea per le “Furie Rosse”?.  Cambia anche Jorge Sampaoli del Cile: difesa a tre con Isla e Mena che si alzano sulla linea dei centrocampisti, così da lasciare Silva, Medel e Jara a comporre il terzetto difensivo davanti a Claudio Bravo, che gioca da una vita nella Liga spagnola e conosce bene chi gli sta di fronte stasera. Aranguiz e Diaz sono sempre i centrali di centrocampo, ma questa volta Arturo Vidal avanza la sua posizione e giocherà alle spalle delle due punte Alexis Sanchez ed Edu Vargas. E’ il simbolo del trasformismo di una nazionale che sa giocare in due o tre modi diversi; questo naturalmente è il modulo di partenza, vuole dare pressione agli esterni della Spagna e quindi presenta i suoi laterali in assetto più offensivo da subito. Ma gli uomini della Roja si muoveranno tanto, e la difesa potrà tornare a quattro in un batter d’occhio con Medel che sa fare benissimo anche il centrocampista centrale e posizionarsi come schermo davanti alla difesa, facendo tornare i suoi al 4-3-1-2 visto contro l’Australia. Gli ingredienti ci sono tutti per assistere ad un grande spettacolo come il Maracanà esige.

Spagna-Cile ore 21: Capolinea per le “Furie Rosse”?. Probabili fschieramenti in campo.

SPAGNA (4-2-3-1): Casillas – Azpilicueta – Ramos – Piqué –  Busquets – Xabi Alonso – Javi Martinez – Pedro – Xavi – Iniesta – Torres.  C.T.:  Vicente Del Bosque.

CILE (3-4-1-2): Bravo – Jara – Medel – Silva – Ilsa – Marcelo Diaz – Vidal – Mena – Valdivia – Edu Vargas – Sanchez.  C.T.: Jorge Sanpaoli.

Arbitro:  Mark Geiger.

Booking.com