Calcio Italiano Serie A Spalletti: «Conta vincere ma per migliorare serve equilibrio»

Spalletti: «Conta vincere ma per migliorare serve equilibrio»

287

Spalletti - RomaLuciano Spalletti è contento che la Roma abbia portato a casa i tre punti con il Pescara grazie anche ad un po’ di esperienza, anche se sottolinea che i suoi ragazzi devono essere più attenti e dare meno opportunità agli avversari di rendersi pericolosi: “Abbiamo concesso troppo, ma è anche bene che si riesca a portare ogni tanto a casa delle partite con mestiere, senza aver fatto benissimo come oggi, ma sfruttando un po’ l’esperienza”.

Spalletti è quindi soddisfatto dei tre punti che a suo parere sono stati giustamente guadagnati sul campo: “Bisogna vincere in questo sport: quindi alla fine conta quello. E oggi alla fine la gara l’abbiamo vinta e anche meritatamente”.

Vittoria arrivata ma con sofferenza:
E’ vero, ma noi come squadra siamo in una fase di cambiamento. Non ci interessa infatti essere belli, ma essere vincenti. E io ripeto che stasera la squadra ha portato a casa una bella vittoria, appunto per come è arrivata. A Roma si può perdere e il Pescara oggi ha giocato in tranquillità: loro infatti hanno fatto giocate che sono state la diretta conseguenza del fatto che sono scesi in campo senza molta pressione addosso. E poi ovviamente sono stati bravi a farci due gol”.

Dzeko ha detto che giocando come oggi non si vince il derby: concorda?
Io dico che non esistono partite scontate e che non bisogna solo vedere i gol e gli assist in un match. Guardate ad esempio oggi il Genoa con la Juventus: i liguri hanno vinto i contrasti, gli 1 contro 1, mettendo in mostra una grande determinazione. Su questo dobbiamo migliorare. Stasera abbiamo concesso troppo ma alla fine devo dire che nel complesso la squadra ha fatto vedere delle cose buone”.

Come migliorare in vista del derby?
Si cerca di pensare un po’ a tutto prima di questa partita. Dobbiamo lavorare su quello che c’è da migliorare e al contempo mantenere ciò che c’è da mantenere in modo da arrivare all’equilibrio migliore. Dobbiamo approfittare quando l’avversario è stordito: oggi avevamo un margine di due gol ma loro poi possono comunque crearti problemi. Il Pescara anche contro la Juventus aveva fatto bene per i primi 45 minuti, potevano anche passare in vantaggio a Torino. Tornando a noi, sul 2-0 si dovrebbe avere la forza mentale di dire che la partita va addormentata e invece noi vogliamo sempre essere bellissimi e così andiamo spesso avanti e perdiamo un po’ di ordine e allora lì gli avversari ti possono creare problemi. Facciamo tanti gol ma ne sbagliamo anche tanti: ripeto, dobbiamo lavorare per trovare l’equilibrio migliore”.

Szczesny ha fatto grandi parate nella ripresa, quando eravate in difficoltà: facendo così con la Lazio sarà difficile…
Diventa difficile contro chiunque, se si concedono queste ripartenze. Se non c’era la parata di Szczesny, Pepe avrebbe segnato. Un paio di interventi importanti l’ha fatti però anche il portiere avversario. Contento comunque che la vittoria sia arrivata anche in questo modo, come ho detto.”

www.asroma.com

Booking.com