Calcio Italiano Thiago Silva: «È stata una settimana bellissima per il Milan»

Thiago Silva: «È stata una settimana bellissima per il Milan»

518

Thiago SilvaThiago Silva, ha commentato ai microfoni di Sky Sport, il successo della sua squdra in questa stagione:
È stata una settimana bellissima per il Milan. Nella settimana prima del derby non sono riuscito mai a dormire, lunedì è nato anche mio figlio, mi svegliavo sempre alle 4-5 di notte e pensavo alla partita contro l’Inter, però alla fine è andata molto bene per noi. Il derby si decide in un attimo. Se non sei concentrato e commetti un errore puoi prendere gol. Nel derby loro hanno sbagliato tanto e noi abbiamo avuto un po’ di fortuna.
Vorrei fare anche solo la metà di quello che ha fatto Maldini perché, se così fosse, sarei molto felice, perché lui ha fatto tante cose positive qui. Voglio fare la storia del Milan, anche perché io sono arrivato per sostituire un grandissimo giocatore come Maldini appunto. Questo mi fa enormemente piacere. L’anno scorso è uscita la notizia di un mio passaggio al Real Madrid ma mia moglie mi ha detto: “Io non vengo, vai da solo e ogni tanto ti vengo a trovare”. Io voglio rimanere a Milano perché mi trovo molto bene qui.
Per me questo scudetto vale tanto perché questa fase della mia carriera è tremenda perché sto giocando bene e anche la squadra è tornata a giocare bene. Alla fine dobbiamo vincere. E’ difficile rimanere davanti per tante giornate in un campionato e quando si avvicina la fine bisogna essere ancora più concentrati per finirlo bene.
Pato Lo conosco da due-tre anni e so cosa è capace di fare perché quando gioca da prima punta fa sempre gol, difficilmente sbaglia davanti alla porta. Pato può diventare come Ronaldo. Secondo me si può già definire “fenomeno” perché è troppo forte. E con un po’ d’esperienza, lo diventerà ancora di più.
Ibra ha sempre giocato come prima punta ma questa settimana stiamo provando a cambiare un po’ con Ibra che viene più incontro al pallone e Pato più vicino alla porta. Speriamo domenica sera di fare ancora bene.
Nesta è troppo importante, anche per me, per giocare bene devo stare accanto a lui, è un grandissimo giocatore, mi da tanta sicurezza e insieme facciamo cose positive anche perchè c’è grande rispetto reciproco.
Di Allegri mi piace tanto il suo modo di giocare, perché vuole che la squadra giochi, non soltanto che si difenda ma che cerchi anche di fare gol. Questo suo modo di giocare è molto simile al modo “brasiliano” di giocare, giocare avanti senza paura di nessuno.

Il mio sogno? Vedere Piazza Duomo piena di tifosi del Milan, questo è il mio sogno.

Booking.com