Calcio Mercato Trezeguet a Lione ma senza sconti

Trezeguet a Lione ma senza sconti

360

Il centravanti bianconero partirà per il ritiro, ma è pronto a fare le valigie

TrezeguetGiorni caldissimi anche per David Trezeguet. Nelle prossime quarantotto ore il futuro del francese potrebbe essere molto più chiaro. «L’interesse del Lione è reale, nei prossimi giorni sarà tutto più chiaro»: ha confermato ieri Antonio Caliendo, agente del bomber assieme al padre Jorge. Questa mattina Alessio Secco, di rientro dalla breve vacanza in Sardegna, ritornerà al lavoro, e tra domani e giovedì incontrerà l’entourage di Trezegol. L’appuntamento non è casuale: giovedì infatti la Juventus partirà per il ritiro di Pinzolo. Tra i convocati c’è anche Trezeguet, che resta comunque al centro dei rumors di mercato. Ieri Caliendo – intervenuto su calciomercato.it – ha sottolineato come «nel calcio cambia tutto dalla sera alla mattina: nei prossimi due tre giorni la soluzione potrebbe essere molto più chiara». Dichiarazione, poi, un tantino modificata nel’arco del pomeriggio: «E’ vero che Trezeguet interessa al Lione, però al momento c’è ancora distanza tra le parti. Ecco perché posso dire che David, in un modo o nell’altro, giovedì partirà al 100 per cento per Pinzolo assieme al resto dei compagni». Di fatto le parole dell’agente chiudono la strada ad un possibile blitz risolutivo del Lione tra domani e dopodomani, non però a una bozza di accordo tra le parti. Il nodo resta sempre lo stesso: la Juventus di fronte a un’offerta di 10 milioni (trattabili) sarebbe pronta a salutare Trezegol. La cessione, infatti, libererebbe i bilanci bianconeri di uno degli stipendi più pesanti: quasi 9 milioni lordi in due anni. L’ingaggio di Trezeguet al contempo è anche l’unico freno nella trattativa col Lione. Il presidente Aulas, nonostante i 38 milioni (pronti a diventare 41 con i premi) incassati dal Real Madrid con la cessione di Karim Benzema, non è disposto a offrire certe cifre. I francesi, al momento, gli hanno proposto un anno in più di contratto (3 anni al posto dei 2 che ha ancora con la Juve) a 2,5 milioni di euro. Insomma, lo juventino, nell’ottica di giocare di più, dovrebbe rinunciare a poco più di un milione. E finora, in tal senso, non si è registrata una particolare volontà al sacrificio.

ALTRE OFFERTE – Ma non c’è solo il Lione sulle orme di Trezeguet. «C’è qualcosa anche in Spagna, nulla di concreto per il momento. Interesse di Milan e Inter? E’ una voce che gira, però onestamente a me il giocatore non l’ha mai chiesto nessuno. In passato con i rossoneri c’è stato un precedente con Pippo Inzaghi – ha continuato Caliendo – ­quindi mi sento di dire che non è tutto campato in aria». Detto questo, conclude l’agente del bomber francese, «in questo momento David lo vedo alla Juventus, poi magari fra due o tre giorni potrò essere più preciso».

L’ALTRA CESSIONE – Intanto continua a complicarsi la cessione di Poulsen. Ieri è arrivata la conferma di un ritorno di fiamma dello Schalke 04, club nel quale il danese ha giocato fino al 2006, quando si è trasferito al Siviglia a parametro zero. «Non ho avuto alcun contatto diretto con il club tedesco – le parole dell’agente Bonnesen – però sono stato cercato da un loro rappresentante. Ribadisco che finora c’è stata una buona offerta del Fenerbahçe, ma è stata rifiutata perché il giocatore preferisce restare alla Juve e giovedì sarà regolarmente in ritiro a Pinzolo».


Fonte: TuttoSport

Booking.com