Calcio Italiano “Ultima gara in azzurro? Che bello”

“Ultima gara in azzurro? Che bello”

484

Maldini: “Mi farebbe molto piacere”

 

maldiniPaolo Maldini in azzurro per l’ultima volta? Un’idea che Marcello Lippi valuterà. Il capitano del Milan vanta il record di presenze con la maglia della Nazionale con 126 partite. “Mi farebbe piacere giocare un’ultima partita – ha ammesso ai microfoni di ‘Milan Channel’ -. Non sarebbe un ritorno in Nazionale, ma l’occasione per la celebrazione di una carriera comunque lunga in azzurro, per questo mi farebbe proprio piacere“.

Un’idea “nata spontaneamente – spiega il difensore, 41 anni a giugno -, io non ne sapevo nulla, se e quando potrà esserci la partecipazione a questa gara è una decisione che spetta a chi di dovere, anche tenendo conto del fatto che il calendario è molto fitto e che, giustamente, il commissario tecnico, Marcello Lippi, deve tenere innanzitutto in considerazione le esigenze della squadra“.

Prenderemo in considerazione un’ipotesi di questo tipo, penseremo a qualcosa – ha detto il ct azzurro intervistato da ‘Goal.com’ che ha lanciato la campagna per far giocare Maldini nella sfida tra Italia e Brasile – ma al momento è impossibile. La sfida contro il Brasile è vicinissima, mancano meno di due settimane e probabilmente sarà difficile da capire ma non si può organizzare una cosa del genere in così poco tempo. Ho un grande rispetto per Maldini, è stato un grandissimo giocatore e un grandissimo professionista. Maldini, comunque, non si è ancora ritirato dal calcio ufficiale e non sappiamo quando prenderà questa decisione“.

Paolo Maldini ha lasciato la Nazionale nel 2002 e ha resistito al richiamo degli Europei del 2004 e dei Mondiali del 2006: “E’ uno dei più grandi giocatori che abbia mai visto – aggiunge Lippi – e io ho parlato con lui riguardo la sua decisione di lasciare il giro azzurro. Mi ha detto che non era più interessato a giocare in Nazionale, ma credo che un’iniziativa del genere sia possibile. Prima però dovra’ annunciare il suo addio al calcio dopodichè vedremo se sarà possibile organizzare il tutto“. “Dovremo parlare con lui – ha concluso il ct azzurro – per vedere se la cosa gli può interessare, poi parlare con la Federazione, ma prima di fare questo è fondamentale che lui dica addio al calcio. Quando tutte queste cose saranno fatte ne riparleremo“.


Fonte: Sport Mediaset

Booking.com