Calcio Italiano Uno svarione Viola ed un rigore dubbio poteva regalare la vittoria alla...

Uno svarione Viola ed un rigore dubbio poteva regalare la vittoria alla Juve: Ci pensa Rossi a far piangere Conte

523

Una rimonta incredibile nella ripresa ha consentito alla Fiorentina di battere la Juventus al Franchi per 4-2. Partita scoppiettante con i bianconeri in vantaggio di due gol alla fine del primo tempo grazie ai gol di Tevez su rigore e Pogba. Nella ripresa la clamorosa rimonta con tripletta Rossi che fa piangere Conte e gol di Joaquin che ha sancito la prima sconfitta stagionale della squadra di Conte. Dal paradiso all’inferno, in venti minuti: una vittoria che per un’ora sembrava cosa fatta si trasforma in una sconfitta cocente e fin troppo punitiva nel punteggio per quanto visto in campo. Perché al Franchi è soprattuto la Juve a fare la partita e il 2-0 per i bianconeri con cui si era chiuso il primo tempo sembrava il preludio di una goleada. E goleada in effetti è stata, ma per i viola, che capitalizzano al massimo due episodi e poi la foga con cui i bianconeri, dopo essere stati agguantati, avevano cercato di riportarsi in vantaggio, lasciando però troppi spazi liberi in difesa.

Vincenzo Montella, tecnico della Fiorentina, è intervenuto ai microfoni di Rai Sport: “Giornata storica sia per Firenze ma anche per la squadra e per la proprietà. Giornata perfetta, abbiamo ribaltato un risultato insperato. Pubblico meraviglioso, ci hanno incitato anche sul 2-0 quando forse non ci credevamo nemmeno noi. Neto? Decisivo, soprattutto la parata su Marchisio. Favorita per lo scudetto? Ci sono più squadre competitive rispetto allo scorso anno. Gomez? Non vediamo l’ora di rivederlo in campo, ancora due o tre settimane”.

Antonio Conte, tecnico della Juventus, è intervenuto ai microfoni di Rai Sport: “Cosa è successo? Ce lo stiamo chiedendo tutti, in 10 minuti è successo di tutto. Difficile trovare spiegazioni. Dieci gol subiti in campionato? Sono tanti, soprattutto per noi che abbiamo sempre avuto la miglior difesa. Quest’anno non è semplice, vincere il campionato non sarà semplice. I rigori? Non li giudico, non voglio nemmeno vederli. Ordine pubblico? Oggi nessun problema, solo cori e sfottò come è giusto che sia. Roma favorita per lo scudetto? Ci sono cinque o sei squadre in lotta, non c’è una favorita”.

FIORENTINA vs JUVENTUS 4-2

RETI: Tevez 37’ p.t. – Pogba 40’ p.t. – Rossi 21’ s.t., Rossi 31 – Joaquin 33’ s.t. – Rossi 36’ s.t.

FIORENTINA (3-5-1-1) Neto – Roncaglia – Rodriguez – Savic – Cuadrado – Aquilani (11’ s.t. Joaquin) – Pizarro – Ambrosini (23’ p.t. Fernandez) – Pasqual – Borja Valero – Rossi (40’ s.t. Matos). In panchina: Munua – Tomovic – Compper – Bakic – Vecino – Alonso – Vargas – Wolski – Iakovenko. Allenatore: Vincenzo Montella

JUVENTUS (3-5-2) Buffon – Barzagli – Bonucci – Chiellini – Padoin (38’ s.t. Motta) – Pogba – Pirlo – Marchisio (32’ s.t. Vidal) – Asamoah (35’ s.t. Giovinco) – Tevez – Llorente. In panchina: Storari – Rubinho – Caceres – Ogbonna –  Peluso – De Ceglie – Isla – Bouy. Allenatore: Antonio Conte

ARBITRO: Rizzoli

AMMONITI: 12’ Tevez – 15’ Aquilani – 22’ Barzagli – 36’ Cuadrado – 57’ Savic – 67’ Asamoah – 68’ Pirlo – 89’ Motta – 90’ Bonucci.

CLICCA QUI PER I RISULTATI, CLASSIFICA E CALENDARIO DELLA SERIE A

Booking.com