Calcio Italiano Balotelli, momento difficile Allenamento con le lacrime

Balotelli, momento difficile Allenamento con le lacrime

602

L’attaccante, più volte escluso dai convocati e accusato di scarso impegno, ha chiuso la sessione di lavoro di oggi piangendo. Nessun rimprovero, ma probabilmente un sfogo liberatorio

 

balotelliPrima le voci di mercato, poi le ripetute esclusioni dalla lista dei convocati di Josè Mourinho. Non è un periodo felice per Mario Balotelli, che oggi ha concluso il suo allenamento scoppiando in lacrime.

Nessun rimprovero o episodio misterioso, probabilmente si è trattato dello sfogo delle tensioni accumulate nell’ultimo periodo da un ragazzo che è pur sempre un diciottenne. L’ultimo episodio che aveva visto Turbo Mario protagonista (in negativo) era stato il rifiuto della convocazione per la trasferta di Catania. Dopo l’ultima esclusione (fuori lista in Inter-Samp), Balotelli si sarebbe presentato nell’ufficio di José Mourinho, ad Appiano, per un chiarimento tecnico.
Il confronto avrebbe gelato il talentino, dipinto come un giocatore ancora troppo grezzo e anarchico per pensare di scalare posizioni in tempi brevi nei confronti dei vari compagni di reparto. “Allora perché non mi fa andare in Inghilterra?”, la domanda di Mario. “Non credere che lì sia più facile…”, pare abbia risposto il tecnico portoghese. E’ a questo punto che il ragazzo (con i suoi rappresentanti) aveva chiesto un nuovo colloquio con Moratti e Branca. In particolare, il presidente aveva ribadito la posizione della società: “Sei un nostro patrimonio, crediamo in te, da qui non te ne vai”. Ora si ipotizza che il prossimo palcoscenico di Balotelli sia il Viareggio, perché di prestiti a gennaio nemmeno se ne parla.
Fonte: Gazzetta dello Sport
Booking.com