Calcio Estero Premier League Chelsea, Ufficiale: Esonerato Josè Mourinho

Chelsea, Ufficiale: Esonerato Josè Mourinho

Josè MourinhoChelsea, Ufficiale: Esonerato Josè Mourinho. E’ arrivata l’ufficialità sull’esonero del tecnico portoghese del Chelsea, Josè Mourinho che ha rescisso il contratto in maniera consensuale. Per lo “Special One”, secondo quanto trapela dall’Inghilterra una buonuscita di 40 milioni di euro.

Chelsea, Ufficiale: Esonerato Josè Mourinho. La seconda avventura di Josè Mourinho al Chelsea è arrivata ai titoli di coda. Alla fine Roman Abramovich ha deciso di chiudere il rapporto con lo “Special One” e le due parti sono arrivate ad un accordo per la rescissione consensuale. Dopo l’ennesima sconfitta  nel posticipo di lunedì in Premier League, contro il Leicester di Claudio Ranieri che ha fatto scivolare i Blues al quint’ultimo posto in classifica, il magnate russo ha preso la sua decisione, anticipata dalla Bbc, che era già nell’aria. “Tutti al Chelsea ringraziano José per il suo immenso contributo da quando è tornato nell’estate 2013  – si legge nel comunicato della società –  Le tre Premier League, la FA Cup, la Community Shield e le tre Coppe di Lega conquistate nell’arco delle due esperienze ne fanno il tecnico più vincente nei nostri 110 anni di storia. Ma sia José che la società concordano sul fatto che i risultati non sono stati abbastanza buoni in questa stagione e credono che sia nel miglior interesse di tutti prendere strade diverse. Il club desidera mettere in chiaro che con José ci si lascia in buoni rapporti, rimarrà sempre una figura amata, rispettata e significativa al Chelsea”.

Josè Mourinho paga così una prima parte di stagione pessima e lontana rispetto alle aspettative di tifosi e dirigenti del Chelsea, con ben nove sconfitte in appena 16 partite e venti punti dalla capoilista Leicester.

Esonerato Josè Mourinho. E’ il punto più basso della brillante carriera del tecnico portoghese, come egli stesso aveva candidamente ammesso in conferenza stampa. Josè Mourinho è arrivato per la prima volta al Chelsea nel 2004, reduce dalla conquista della Champions League con il Porto. Ai Blues resta fino al 2007 e in Inghilterra vince tutto quello che c’è da vincere: due Premier League, due Coppe di Lega, una FA Cup e un Community Shield. Manca l’acuto in Europa, con il Chelsea eliminato per due volte in semifinale di Champions. A seguito delle esperienze con Inter e Real Madrid, nell’estate 2013 c’è il ritorno e, dopo una prima stagione senza titoli, Josè Mourinho guida il Chelsea alla conquista dell’accoppiata Premier-Coppa di Lega, guadagnandosi  così un ricco rinnovo contrattuale per quattro anni firmato lo scorso agosto. Adesso impazza già il toto allenatore attorno al nome di chi sarà il suo sostituto. Tra le ipotesi do traghettatore da qui al termine della stagione la pista più accreditata sembra quella che porta a Guus Hiddink, favorito su Juande Ramos e Brendan Rodgers. Per la prossima stagione, invece, il magnate Abramovich sogna l’arrivo di Pep Guardiola, senza tralasciare le opzioni Diego Simeone e Antonio Conte.

Booking.com