Coppe Europa League Europa League, 6^ giornata: Napoli e Lazio qualificate, Fiorentina spera

Europa League, 6^ giornata: Napoli e Lazio qualificate, Fiorentina spera

705

Europa LeagueEuropa League, 6^ giornata: Napoli e Lazio qualificate, Fiorentina spera. Dopo la due giorni di Champions League con la qualificazione agli Ottavi di Finale della  Juventus e Roma,  ritorna l’Europa League con Napoli, Lazio e Fiorentina.

Europa League, 6^ giornata: Napoli e Lazio qualificate, Fiorentina spera. Partenopei e laziali già con la  qualificazione in tasca ai sedicesimi con i primi primi posti in freefer, e scendono in campo per una formalità. I toscani invece si giocano tutto al “Franchi” di Firenze  contro i portoghesi del Belenenses, ancora in corsa per il secondo posto.

NAPOLI-LEGIA VARSAVIA: Ore 19:00. La squadra di Maurizio Sarri dopo la sconfitta inaspettata e meritata al Dall’Ara contro il Bologna, cerca il riscatto al “San Paolo” per arrivare nelle condizioni psico-fisiche migliori al big match di campionato contro la Roma, in programma domenica prossima, 13 dicembre 2015, alle ore 18:00. Gli azzurri hanno l’opportunità di chiudere a punteggio pieno nel Girone D, migliorando ulteriormente la casella dei goal fatti, 17 finora. Una sola rete subita in cinque partite, numeri che evidenziano lo strapotere del Napoli in questo girone. All’ andata la gara si concluse con la vittoria del Napoli per 2-0 grazie alle marcature che portarono le firme di Mertens e Higuain. Maurizio sarri opterà per un corposo turn-over per far spazio alle seconde linee.

SAINT ETIENNE-LAZIO: Ore 21:05.  Nel Girone G si affrontano le prime due in classifica, con i francesi sicuri del secondo posto ai danni di Dnipro e Rosenborg,  ma anche in caso di vittoria non hanno la posssibilità di sorpassare la Lazio che è prima a quota 13 punti, contro gli 8 del Saint Etienne. Il bilancio della lazio è di quattro vittorie e un pareggio, rimanendo imbattuti in quesa prima fase. In campionato la situazione è tutt’altro che rosea, anzi Stefano Pioli è sempre di più sulla graticola, visti i risultati negativi ed il presidente Claudio Lotito si è già guardato attorno, offrendo la panchina all’ex Inter, Walter Mazzarri, che ha categoricamente rifiutato.

FIORENTINA-BELENENSES: Ore 21:05.  Ai viola resta il compito di aggregarsi al Napoli e Lazio ai sedicesimi. L’undici di Paulo Sousa affronterà, come detto, il Belenenses in corsa insieme al Lech Poznan. Con il Basilea già qualificato e sicuro del primo posto, le altre tre del girone si giocano il secondo posto. Alla Fiorentina basterà ottenere anche un pareggio al “Franchi”,  che consentirebbe di arrivare a quota 8 punti, sufficienti per il passaggio del turno nonostante un’ipotetica vittoria dei polacchi sugli svizzeri. I gigliati sono in vantaggio negli scontri diretti. Il tecnico portoghese, metterà in campo una formazione con l’occhio rivolto alla gara che si giocherà in campionato a Torino contro la Juventus, domenica 13 dicembre 2015, ore 20:45. L’ex allenatore del Basilea, in Europa League ha sempre fatto ruotare i giocatori presenti in rosa e anche in questa occasione non dovrebbero esserci grosse sorprese. Ma contro il Belenenses è assolutamente vietato sbagliare. La formazione da mandare in campo dovrebbe schierarsi con il consueto modulo 3-4-2-1 che prevede: Sepe a difendere la porta viola, difesa a tre con Tomovic, Rodriguez e Astori, sulle corsie esterne ritornano Gilberto e Pasqual, con in mezzo Borja Valero e Badelj, sulla trequarti Mati Fernandez insieme a Rossi, i quali supporteranno l’unica punta Babacar.

Booking.com