Calcio Italiano Inter-Juve: nerazzurri costretti a vincere

Inter-Juve: nerazzurri costretti a vincere

425

Altafini, Beccalossi e Maldini dicono a Datasport il loro parere sul derby d’Italia

 

Il derby d’Italia si avvicina. Occasione giusta per chiedere a dei grandi ex campioni delle due squadre, e a un osservatore interessato come Cesare Maldini, il loro pronostico sulla sfida che andrà in scena stasera a San Siro tra Inter e Juventus.

Josè ALTAFINI (giocò nella Juventus dal 1972 al 1976 segnando 25 gol in 74 partite)

Per la Juventus sarà la partita dell’anno perché la rivalità con l’Inter accentuata dalla recenti vicende di “Calciopoli” e dalla dura contestazione dei tifosi farà in modo che i giocatori bianconeri tireranno fuori tutto il loro orgoglio e daranno tutto. La Juventus dovrà fare molta attenzione sulla fascia destra dove Maicon con le sue puntate creerà pericoli. Potrebbe fare come il Barcellona che mercoledì contro il Deportivo nel primo tempo ha schierato due terzini di fascia come Maxwell e Alves capaci di difendere e spingere in avanti a loro volta. La mia favorita è l’Inter che deve vincere, ma nel calcio non si sa mai perché i nerazzurri, impegnati in una serie difficile di partite, potrebbero anche accusare un cedimento e la Juve più fresca sarebbe pronta ad approfittarne.

Evaristo BECCALOSSI (bandiera dell’Inter dal 1978 al 1984, 30 gol in 216 partite)

Sarà una partita durissima dopo tutto quello che c’è stato fra le due squadre negli ultimi anni. Spero vinca l’Inter ma sono certo che la Juve non regalerà niente. L’Inter deve riscattare la sconfitta dell’andata e deve assolutamente vincere sperando che la Lazio fermi la Roma che la precede di un punto. Credo che per i nerazzurri saranno Snejider e Milito gli uomini determinanti ma anche Eto’o sta bene e credo che giocherà Balotelli. Sono questi i giocatori che nell’Inter possono fare la differenza.

Cesare MALDINI (bandiera e capitano del Milan dal 1954 al 1966, 3 gol in 347 gare)

Vedo favorita l’Inter che sta giocando bene ed è tranquilla mentre nella Juve vedo troppa confusione, cambia spesso formazione ed è tormentata da una miriade di infortuni. Dopo quello che si è letto sui giornali in questi giorni a proposito di “Calciopoli”credo che assisteremo a una partita molto nervosa considerando che anche quando tutto era normale fra le due squadre c’è sempre stata un’accesa rivalità. La partita si deciderà a centrocampo dove l’Inter ha dimostrato di essere molto forte nelle ultime partite giocate. Sarà molto difficile per Camoranesi, Sissoko e Marchisio toglierle l’iniziativa in quel settore e quando l’Inter è in possesso del pallone diventa molto pericolosa.


Fonte: Redazione Datasport (AGM Datasport)

Booking.com