Calcio Italiano La Samp sogna, il Milan dice addio

La Samp sogna, il Milan dice addio

563

Cassano-Pazzini, gol da Champions: 2-1

 

Cassanoi infrangono sulla Sampdoria i sogni scudetto del Milan. I rossoneri vengono battuti 2-1 in rimonta a “Marassi”, vedendo allontanarsi la vetta. La partita comincia bene per la squadra di Leonardo, in vantaggio al 20′ con uno splendido colpo di testa di Borriello. A inizio ripresa, però, Bonera stende Cassano in area: rosso e rigore trasformato dallo stesso “Fantantonio” al 9′. Al 47′, poi, la rete di Pazzini che vale il quarto posto solitario.

Sul disastrato tappeto verde del “Ferraris” ci sono le fiches che valgono scudetto e Champions League. Più difficile il primo per il Milan, decisamente meno la seconda per la Sampdoria. Eppure quello che alla vigilia poteva essere dato per scontato, non lo è. Dopo un avvio di studio, infatti, sono i rossoneri a colpire a freddo con uno stacco perentorio di Borriello in mezzo ai difensori blucerchiati. L’ambiente milanista non lo dice, ma evidentemente c’è ancora chi crede nella rimonta tricolore. Non Mancini, forse, che, poco dopo il gol, spara alle stelle un pallone facile facile. Ci crede, eccome, Dida, bravissimo a respingere nel giro di un minuto una girata ravvicinata di Cassano e un colpo di testa preciso di Lucchini. Insomma, un primo tempo di grande equilibrio deciso dal colpo di un singolo.

La partita gira a inizio ripresa. Bonera mette giù in area Cassano con penalty ed espulsione inevitabili. Dagli undici metri il barese non sbaglia, ma lo fa chi si aspetta la presa d’assalto doriana. Nonostante l’uomo in meno (e con Ambrosini costretto a lasciare il campo per Zambrotta), il Milan si fa più pericoloso e addirittura sfiora il vantaggio con Gattuso, Borriello e un Ronaldinho finalmente incisivo. Gli ultimissimi minuti, però, sono fatali alle speranze ospiti, che resistono al tiro ravvicinato di Tissone e all’uscita a vuoto di Dida con pallone salvato sulla linea, ma nulla possono sull’incornata devastante di Pazzini in pieno recupero. La Genova blucerchiata esplode perché sa che adesso la qualificazione alla Champions League è davvero vicina.

IL TABELLINO
Sampdoria-Milan 2-1

Sampdoria (4-4-2): Storari 6,5; Zauri 6,5, Lucchini 7, Rossi 6, Ziegler 6; Semioli 6, Palombo 6, Poli 6,5 (34′ st Tissone 5,5), Guberti 6 (21′ st Mannini 6); Pazzini 6,5, Cassano 6,5. A disposizione: Guardalben, Cacciatore, Regini, Testardi, Scepovic. All. Delneri
Milan (4-2-3-1): Dida 6,5; Abate 5, Thiago Silva 5,5, Bonera 5, Antonini 6; Gattuso 5,5, Ambrosini 6 (2′ st Zambrotta 5,5); Mancini 5 (10′ st Oddo 5), Seedorf 6,5; Ronaldinho 6; Borriello 6,5. A disposizione: Abbiati, Albertazzi, Jankulovski, Huntelaar, Inzaghi. All. Leonardo
Arbitro: Rizzoli
Marcatori: 20′ Borriello (M), 9′ st rigore su Cassano (S), 47′ st Pazzini (S)
Ammoniti: Abate, Ambrosini, Borriello (M), Lucchini, Poli, Tissone (S)
Espulsi: Bonera (M)


Fonte: SportMediaset di Alberto Gasparri

Booking.com