Coppe Champions League, l’Atletico Madrid cala il poker: Milan asfaltato

Champions League, l’Atletico Madrid cala il poker: Milan asfaltato

609

Champions League, l’Atletico Madrid cala il poker: Milan asfaltato. Finisce male l’avventura del Milan in Champions League. La squadra di Clarence Seedorf perde 4-1 a Madrid contro l’Atletico ed esce mestamente dalla massima competizione europea.

Champions League, l’Atletico Madrid cala il poker: Milan asfaltato. Madrileni ai quarti grazie alla doppietta di Diego Costa e le reti Arda Turan e Raul Garcia. A nulla è valsa la rete di Kakà, uno dei pochi a salvare nel naufragio in terra iberica. Solite lacune difensive, difficoltà nella costruzione del gioco e Balotelli impalpabile. non pervenuto.  Per Seedorf è notte fonda malgrado possa recriminare per il primo tempo della gara d’andata in cui i rossoneri hanno preso due pali che potevano cambiare le sorti dell’incontro. Adesso per il Milan i riflettori sono puntati sul campionato per cercare di acciuffare un posto utile per l’Europa League e per salvare una stagione deludente.  L’Italia lascia malinconicamente la Champions League già agli ottavi. Dopo Juventus e Napoli, fuori ai gironi, è quindi il turno del Milan, eliminato dalla squadra di Diego Simeone che si conferma squadra imbattibile in casa ed un ruolino di marcia invidiabile.

Champions League, l’Atletico Madrid cala il poker: Milan asfaltato. Il Milan conferma la formazione dell’andata di San Siro, con l’inserimento di Ignazio Abate al posto di De Sciglio. Seedorf recupera Andrea Poli che gioca da trequartista come all’andata e Mario   Balotelli  con compito di scardinare la coriacea difesa biancorossa. L’Atletico Madrid si dispone con una formazione d’attesa, come il match dell’andata, con una sola punta Diego Costa e in appoggio il mediano tuttofare Raúl García. In difesa, confermata la solida coppia centrale formata da Diego Godín e Miranda.

Champions League, l’Atletico Madrid cala il poker: Milan asfaltato. Appena tre giri di orilogio della lancetta dei minuti e l’Atletico Madrid è già in vaantaggio: brutta palla persa da Essien che ha dato il via all’azione dei padroni di casa.  Perfetto il cross di Koke per Diego Costa che in spaccata batte Abbiati e segna il suo sesto gol in Champions. Il match per il Milan è tutto in salita però al 27′ arriva il pari:  Balotelli trova con una bella verticalizzazione Poli solo sulla destra che crossa  sul secondo palo per Kakà che tutto solo insacca in rete sfruttando anche la deviazione di Juanfran. La partita si riapre e per quindici minuti l’Atletico Madrid è in bambola.

Champions League, l’Atletico Madrid cala il poker: Milan asfaltato. Nel momento migliore del Milan arriva il nuovo vantaggio dell’Atletico Madrid:  Diego Costa smista la palla a Arda Turan al limite dell’area, il turco spara al volo e la deviazione di Rami spiazza nettamente Abbiati. Nella ripresa Seedorf manda in campo Robinho e Pazzini ma la musica non cambia. Al 71′ l’Atletico chiude la partita: sul cross vellutato di Gabi, Raul Garcia riesce a svettare più in alto di tutti e  schiaccia di testa sul primo palo. Difesa del Milan ancora colabrodo e disattenta sulle palle inattive. Il Milan subisce il colpo anche se ha la palla per riaprire subito la partita con Robinho, ma il brasiliano colpisce la traversa col suo preciso piatto destro. A cinque minuti dal triplice fischio l’Atletico Madrid cala il poker con Diego Costa che con un preciso diagonale di destro batte Abbiati.

Booking.com