Calcio Italiano Dinho ispira Pato, il Milan funziona, 2-1 contro il siena

Dinho ispira Pato, il Milan funziona, 2-1 contro il siena

357

Trascinati dai brasiliani i rossoneri passano 2-1 nell’esordio a Siena.

 

PatoDopo il precampionato shock, il Milan si scopre meglio di quanto pensasse nell’esordio stagionale a Siena. O meglio di quanto temesse, a giudicare dall’urlo liberatorio con cui Leonardo aveva festeggiato già il primo gol di Pato. Un Milan a trazione brasiliana davanti sull’asse Ronaldinho-Pato, che al di là di quelli che potranno realisticamente essere gli obiettivi stagionali ha ora una consapevolezza maggiore di quello che è il potenziale tecnico della squadra.
Una squadra che sul piano della manovra ha assunto una dimensione decisamente più frizzante rispetto alle ultime stagioni, sfruttando molto le sovrapposizioni di chi ha più corsa (Flamini in questo caso) e cercando più verticalizzazioni e meno possesso palla, e che con Borriello davanti (quanto avrebbe fatto comodo anche ad Ancelotti…) ha anche la possibilità di appoggiarsi col lancio lungo sul pressing avversario.
Inoltre Leonardo, oltre ai 3 punti, può contare su alcune certezze; un Pato letteralmente incontenibile, un Ronaldinho che fatica ancora a trovare il giusto dinamismo ma che, pur andando poco a recuperar palla dai centrocampisti, ha ancora doti inarrivabili nel liberare l’uomo davanti al portiere avversario. E non di meno una coppia di centrali difensivi, Nesta-Thiago Silva, che al netto di imprevisti si candida ad essere fra le più forti, se non la più forte, dell’intero campionato.
Serviranno conferme, e il derby di settimana prossima sarà la prima di livello, ma certo il nuovo corso rossonero si apre bene. L’unico dubbio riguarda l’utilità in prospettiva di Huntelaar, stasera squalificato. Col modulo 4-3-1-2 e Ronaldinho che tende a restare alto, allargando giocoforza Pato a sinistra e Borriello a destra, difficilmente troverà posto, anche perchè sugli esterni Jankulovski e Zambrotta spingono ancora poco per assicurare un buon numero di cross in area.
I GOL – Dopo un destro al volo fuori di un metro ed un gol annullato per fuorigioco, Pato va in rete con un diagonale destro solo “sporcato” da Curci, servito da un preciso tocco dentro di Ronaldinho. Ma la reazione senese si tramuta subito nel gol del pareggio, siglato sotto misura da Ghezzal dopo il diagonale di Jarolim toccato da Storari.
A inizio ripresa il gol del 2-1 che racchiude un po’ tutte le novità del Milan: Nesta da ultimo uomo lancia lungo sul pressing di Maccarone, Borriello di testa tiene viva la palla facendo sponda su Ronaldinho che mette giù qualche metro fuori area, palla filtrante col contagiri del brasiliano sulla corsa di Flamini e tocco del francese al centro per Pato, che deve solo appoggiare in rete.
SIENA – Al Siena resta l’aver giocato una gara generosa e di buona qualità, nonostante la qualità tecnica vera e propria si sia decisamente abbassata dopo il mercato estivo. Gianpaolo sta provando ad ovviarvi con un’impostazione più offensiva rispetto all’anno scorso (ha giocato col 4-3-1-2 per poi passare anche al 4-2-3-1), e i primi segnali sono incoraggianti. Perdere col Milan di stasera, in fondo, ci sta.
Fonte: Sport Alice
Booking.com