Calcio Italiano Serie A FIGC, Tavecchio eletto presidente: Ecco chi sarà il nuovo C.T.

FIGC, Tavecchio eletto presidente: Ecco chi sarà il nuovo C.T.

Carlo Tavecchio neo presidente della FigcFIGC, Tavecchio eletto presidente: Ecco chi sarà il nuovo C.T.. Il giorno del giudizio è arrivato con la nomina del presidente della Federcalcio: Carlo Tavecchio eletto con 310,12 voti pari al 63,63%, Demetrio Albertini con 165,47 voti pari al 33,95%. Chi sarà ora il nuovo C.T. della nazionale?.

Carlo Tavecchio è stato eletto alla presidenza della Figc con 310,12 voti, pari al 63,63%; Demetrio Albertini ha ottenuto il 33,95%, pari a 165,47 voti; le schede bianche sono state il 2,42%, pari a 11,79 voti. I voti validamente espressi nel terzo scrutinio sono stati 487,38 e il quorum richiesto era di 243,69 voti.

“Dopo la prima sessione di voto ho dovuto chiedere ai miei collaboratori che mi aiutassero a scrivere qualcosa per un ringraziamento dal profondo del cuore”. Queste le prime parole del neo presidente della Figc Carlo Tavecchio, appena eletto a Fiumicino. “Ringrazio l’assemblea. Oggi, alla presenza delle più alte autorità Uefa, c’è stata una dimostrazione di grande serietà e comportamento di democrazia. Desidero ringraziare coloro che mi hanno confermato la fiducia e fatto sentire il loro appoggio anche in momenti difficili. Vorreri ringraziare coloro che legittimamente hanno espresso valutazioni diverse. Sarò il presidente di tutti”.

Entro il 18 agosto saranno resi noti i nomi della nuova squadra di governo. Secondo indiscrezioni i due vicepresidente potrebbero essere Andrea Abodi, vicario e Maurizio Beretta. Il direttore generale dovrebbe essere Michele Uva. Poi la nomina del Commissario Tecnico.

Chi sarà il nuovo ct dell’Italia? E’ la questione più impellente perché a partire dal prossimo mese di settembre gli Azzurri saranno alle prese con le qualificazioni a Euro 2016 e serve ripartire. In fretta. Antonio Conte e Roberto Mancini, i due allenatori che sembravano tra i principali successori di Prandelli, sembrano aver fatto un passo indietro. Alternative? Alberto Zaccheroni, che ha lasciato il ruolo di ct del Giappone dopo la Coppa del Mondo, oppure Francesco Guidolin

Carlo Tavecchio è nato a Ponte Lambro il 13 luglio 1943, coniugato e con una figlia, è diplomato in ragioneria ed è stato dirigente bancario presso la Banca di Credito Cooperativo dell’Alta Brianza. A 33 anni diventa sindaco di Ponte Lambro, incarico che ricopre per 4 legislature di fila, mentre il suo primo approccio col calcio risale alla metà degli anni Settanta, quando diventa presidente della società dilettantistica della ASD Pontelambrese, che sotto la sua gestione arriva a disputare anche il campionato di Prima Categoria. Dal 1987 al 1992 è stato Consigliere del Comitato Regionale Lombardia, dal ’92 al ’96 è vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti, dal ’96 assume la guida del Comitato Regionale Lombardia mentre dal ’99 ricopre la carica di presidente della LND, con l’ultima conferma arrivata nel dicembre 2012. Nel maggio 2007 è eletto inoltre vicepresidente della Figc, mentre nel marzo 2009 viene eletto vicepresidente vicario della stessa Federazione.
FIGC, Tavecchio eletto presidente: Ecco chi sarà il nuovo C.T.. Andrea Agnelli, presidente della Juve e tra i principali oppositori di Tavecchio, è stato protagonista di un duro scambio di battute con Enrico Preziosi, patron del Genoa: “Non permetterti di parlare di me alla stampa”. La replica : “Sei tu che non devi più nominarmi”. Sullo sfondo una battuta del numero uno dei liguri: “Agnelli si è presentato in ginocchio per un posto in consiglio federale”.
Anche il dimissionario presidente Giancarlo Abete asputato veleno contro i NO Tav, che dopo 7 anni di presidenza Figc ha voluto togliersi qualche sassolino: ha attaccato Malagò per i suoi “effetti annuncio” sull’abolizione del Tnas e chi, Agnelli e Baldissoni fra i primi, ha scelto la via del commissariamento, soluzione ritenuta migliore rispetto a quella di Tavecchio. “La cultura del pensiero unico non è fatta per l’Italia. Chi dice che una persona è inadeguata forse lo è lui davvero inadeguato…”. Abete era commosso, al termine per lui una standing ovation e gli abbracci di tanti. “Si candidi, certa gente, invece di sputare veleno…”. Il suo discorso è stato in pratica pro-Tavechio, ma con la classe e la eleganza che lo ha sempre contraddistinto e adesso sono in molti a rimpiangerlo.
Booking.com