Calcio Italiano Galliani: “Milan-Juve è il vero derby d’Italia”

Galliani: “Milan-Juve è il vero derby d’Italia”

359

GallianiIl vicepresidente del Milan Adriano Galliani punge l’Inter: “Milan-Juve è il vero derby d’Italia”. La super sfida di domenica sera a San Siro si avvicina e l’ad scalda la vigilia mettendoci un po’ di pepe. Ma non per punzecchiare la Juventus, bensì l’Inter, spettatrice interessata, quasi a testimoniare che, in fondo, in via Turati le speranze di innervosire i cugini e di accorciare le distanze in classifica sono, almeno incosciamente, intatte: “Io non voglio polemizzare – attacca Galliani – ma ho visto le dichiarazioni anche di Lapo Elkann che dice che Milan-Juve e’ il vero derby d’Italia. Loro hanno vinto di piu’ in Italia e noi nel mondo e quindi sembrerebbe così”. Poi Galliani si affretta a precisare che lo scudetto resta un’utopia: “La stagione non e’ finita, mancano quattro partite e i conti si fanno alla fine, anche se il discorso che riguarda lo scudetto continua a essere strachiuso, non scherziamo: a quattro dalla fine non si possono recuperare sette punti”.

E se è vero che i bilanci si faranno alla fine della stagione, Galliani ribadisce che, comunque andranno le cose, il prossimo allenatore dei rossoneri sarà ancora Carlo Ancelotti per un altro anno: “Leggo di qualunque tipo di cosa, ma sto zitto perche’ me lo sono ripromesso – dice Galliani -. Leggo di Allegri e non ho mai parlato con Allegri. Non so cosa farci, sono troppe le notizie e quindi non riesco a smentirle tutte. Io parlo solo con Ancelotti, l’ultima cena e’ gia’ diventata la penultima perche’ stasera la ripetiamo
ma io mi auguro che non sia l’ultima neanche quella di stasera, pero’ il problema non e’ la sua riconferma, sappiamo noi perche’ andiamo a cena”
.

E dopo avere seccamente smentito l’ipotesi di un fantomatico scambio di mercato tra Abbiati e Buffon, Galliani tiene aperta una porta a uno dei più grandi rimpianti di questa strana stagione milanista, Alessandro Nesta: “Con lui stiamo ragionando, noi lo aspettiamo e lo aspetteremo ancora un po’ di tempo. Il Milan non intende avvalersi della facolta’, che peraltro avrebbe, di risolvere il contratto perche’ Nesta e’ un campione inarrivabile. Noi abbiamo ancora la speranza che Nesta possa tornare a giocare nel Milan. Senza di lui non avremmo la Champions del 2003, la finale del 2005, la semifinale 2006, il 2007 eccetera. Nesta e’ stato un giocatore fondamentale per il Milan e speriamo che continui a esserlo”.

Fonte: R. Datasport, DTS

Booking.com