Calcio Italiano Lega Pro Unica E’ guerra CONI-FIGC: Blocco campionati Serie B e Lega Pro Unica

E’ guerra CONI-FIGC: Blocco campionati Serie B e Lega Pro Unica

Tavecchio e MalagòE’ guerra CONI-FIGC: Blocco campionati Serie B e Lega Pro Unica. Il Coni ha pubblicato il ricorso d’urgenza presentato dal Novara Calcio e dal suo avvocato, Cesare Di Cintio, per richiedere al Collegio di Garanzia che venga rispettata la decisione del Coni ed il blocco dei campionati di Serie B e Lega Pro Unica.

E’ guerra CONI-FIGC: Blocco campionati Serie B e Lega Pro Unica. Lunedì 18 agosto, la Federcalcio avrebbe dovuto seguire le indicazioni del Collegio di Garanzia del Coni e reintegrare la 22^ squadra. L’Onorevole Frattini aveva anche specificato che non si poteva procedere con il ripescaggio ed era vietato utilizzare i criteri del comunicato 171/A; quello che puntualmente ha fatto la squadra di Carlo Tavecchio, ignorando il massimo organismo sportivo.

Questa mattina il Coni ha pubblicato il ricorso d’urgenza presentato dal Novara Calcio e dal suo Avvocato, Cesare Di Cintio. 30 pagine per richiedere al Collegio di Garanzia che venga rispettata la decisione del Coni e che il Novara ha ufficialmente richiesto il blocco dei campionati di Serie B e Lega Pro Unica, Girone A, specificando anche la necessità di bloccare il comunicato 171/A.

Questo il comunicato: “il Collegio di Garanzia dello Sport, in funzione di Alta Corte di Giustizia Sportiva, ex art.21 codice acgs, ha ricevuto un ricorso da parte della società Novara Calcio Spa contro la Figc avverso la delibera Figc del 18 agosto 2014, pubblicata con C.U. n. 56/A di pari data, con cui il consiglio federale, dando esecuzione all’ordinanza collegiale n. 24/2014, emessa dal collegio di garanzia in data 11 agosto 2014, ha riportato l’organico del campionato di serie B 2014-2015 a 22 squadre, nella parte in cui reintegra l’organico mediante la procedura di ripescaggio già prevista con il C.U. n. 171/A del 27 maggio e dando termine sino al 25 agosto per il deposito delle domande e delle documentazioni richieste”.

La società ricorrente chiede, in via cautelare,  di inibire o comunque sospendere l’inizio dei campionati professionistici di serie B e di Lega Pro, Girone A, nonché di disporre la sospensione cautelare dell’efficacia del provvedimento impugnato. In via principale, di annullare e/o riformare la suddetta delibera del consiglio federale del 18 agosto 2014.

Booking.com