Coppe Guinnes Cup, ko della Juve con l’Everton: Ancora flop la coppia Tevez-Llorente

Guinnes Cup, ko della Juve con l’Everton: Ancora flop la coppia Tevez-Llorente

596

everton-juveBattuta d’arresto della Juventus che, nella sfida, in quel di San Francisco, con l‘Everton, valida per la Guinness International Championship Cup, non riesce ad avere la meglio sugli inglesi, uscendo sconfitta ai calci di rigore. Dopo una prima frazione avara di emozioni, Everton in vantaggio con Mirallas. Reazione bianconera con Asamoah che ristabilisce la parità a circa 10′ dalla fine del match (bella conclusione di prima intenzione su una palla vagante al limite dell’area di rigore).
Tutto rinviato ai calci di rigore dove, complici gli errori di Pirlo e Peluso, la vittoria va all’Everton. Conte, nella formazione titolare, ha puntato sul duo offensivo formato da Llorente e Tevez, entrambi apparsi non al massimo della forma.

Il cielo della California non è propizio ai bianconeri: La Juventus perde ai rigori contro l’Everton, grazie agli errori di Peluso e Pirlo. I primi 60′ minuti di gioco sono stati molto difficili per i bianconeri: confusione davanti allo specchio avversario e nessuna conclusione, soltanto Storari sembra in partita e cerca di proteggere la porta al meglio. Al 61′ però, Mirallas, sfruttando un errore di Marrone fa partire il contropiede avversario e dopo aver saltato Peluso, spiazza totalmente il portiere bianconero. La coppia delle new entry, Tevez e Llorente fatica a inserirsi nel gioco del club torinese: più volte davanti alla porta inglese, i due attaccanti cercano il passaggio invece del gol, bruciando così occasioni importanti per il pareggio. Al 71′ Conte fa entrare Pirlo e la partita cambia volto. La formazione bianconera ritrova lucidità e organizzazione, mentre il centrocampista tesse le sue tele spiazzando gli avversari. Con Vucinic e Pirlo la Juve riparte da centrocampo, costruendo alcune azioni tra cui quella positivamente finalizzata da Asamoah al 78′, di sinistro su cross basso del montenegrino. L’attività della squadra torinese finisce qua: gioco lento e senza emozioni. L’arbitro fischia la fine e si va ai rigori. Per i Campioni d’Italia vanno subito in gol Matri, Asamoah, Vucinic e Vidal, mentre l’Everton comincia male con l’errore di Osman. Gli inglesi però si riprendono presto con Stones, (autore di una splendida partita), e Coleman. Si va in progressione ma al quinto tiro per i bianconeri Andrea Pirlo sbaglia, in modo quasi inspiegabile per un talento come il suo. Dopo di lui anche Peluso trova le mani di Howard e il match si chiude qua, così come anche l’avventura americana per i ragazzi di Conte.

Booking.com