Calcio Italiano Serie A Juric si gode il successo sulla Fiorentina e saluta Pavoletti

Juric si gode il successo sulla Fiorentina e saluta Pavoletti

1043

Juric allenatore Genoa“Siamo da metà classifica, abbiamo tanti giovani che stanno crescendo nonostante le difficoltà. Abbiamo dovuto fare a meno di Pavoletti quasi tutta la stagione ma vedo la squadra che cresce e anche a Milano abbiamo fatto una grande prestazione pur senza raccogliere punti”. Ivan Juric si gode il suo Genoa dopo il successo sulla Fiorentina.

“Sorpreso dalle scelte di Sousa? Più dal modulo che dai giocatori. Volevamo però partire forte e fare 17′ al massimo: lo abbiamo fatto e per fortuna abbiamo anche trovato il gol. Nel secondo tempo abbiamo fatto un po’ meno bene, ma senza rischiare più di tanto se non su un calcio piazzato. Ormai la sconfitta con l’Inter è passata: dobbiamo soltanto pensare a lavorare per prenderci più punti possibile. Il nostro modo di giocare è dispendioso, ma non penso che alla lunga sarà un problema: quando ti abitui a giocare così, va tutto di conseguenza. Noi ci alleniamo ad alto ritmo anche in allenamento e quel ritmo si riflette in partita”.

“I nostri obiettivi? Vogliamo crescere attraverso le prestazioni, fare bene e migliorare i giocatori in rosa. Abbiamo sbagliato solo due partite, in cui abbiamo fatto molto male, a Bergamo e contro la Lazio ma anche contro Udinese ed Empoli abbiamo giocato bene, anche meglio di oggi, ma senza riuscire a fare gol. A volte, quando giochiamo più di slancio, di ripartenza, creiamo più occasioni anche se preferirei fare più la partita”.

“Paura che a gennaio qualcuno possa andare via? Non è paura, è la nostra realtà. Dipende dai giocatori, ma dovessero andare via ne troveremo altri e cercheremo di inculcare loro il nostro spirito. Pavoletti penso abbia già deciso di andare: se va via gli auguriamo il meglio, sperando che chi lo sostituisca sia altrettanto bravo. E comunque abbiamo Simeone che cresce e migliora di giorno in giorno. Gabigol? Lo conosco poco. E comunque se va via una prima punta, come Pavoletti, penso che opteremo per un giocatore con quelle caratteristiche. Ma valuteremo con la società. Possibile che vada via anche Rincon? Se c’è la volontà di andare via, per guadagnare e giocare le coppe, è normale”.

Booking.com