Calcio Estero La Liga – Robben trascina il Real, leggenda Raul

La Liga – Robben trascina il Real, leggenda Raul

663

Il Real passa al Los Pajaritos di Numancia grazie a Robben e Raul, che eguaglia Di Stefano. Vince anche l’Athletic Bilbao, in rimonta per 3-2 sul temibile Malaga


robbenNumancia 0 – 2 Real Madrid – Nell’altro anticipo il Real Madrid passa sul campo del Numancia. La squadra da Kresic ha messo in cassaforte 17 dei 20 punti conquistati in classifica. Allo stadio Los Pajaritos il primo tempo vede i ‘blancos’ faticare ad imporre il gioco e rischiare di subire gol se non ci fosse il palo sull’incornata di Del Pino. Solo Heinze nei primi 45 minuti mette i brividi ai soriani. La ripresa vede in campo un altro Real Madrid, trascinato da Robben: l’olandese serve ottimamente Higuain, il cui tiro è respinto da Juan Pablo. La palla finisce sui piedi di Raul, che insacca comodamente. Ed è ancora Robben, otto minuti dopo, a chiudere i conti del match: il talento delle ‘merengues’ si libera in un fazzoletto e scarica un imparabile sinistro dal limite.

La squadra di Juande Ramos deve però fare i conti con l’espulsione di Gago. Ma Casillas e Cannavaro ergono un muro insuperbaile. Il Real può così celebrare Raul, 307esimo gol della carriera che eguaglia il primato stabilito dal leggendario Di Stefano. Primato che il 31enne capitano delle &lsquomerengues’ può tranquillamente superare, visto che l’età è ancora dalla sua parte. I madridisti ottengono la sesta vittoria consecutiva e si portano a meno nove dal tritatutto Barcellona, imepgnato oggi a Santander contro il Racing.

Athletic Bilbao 3 – 2 Malaga – Altro miracolo “Made in Euskadi” per l’Athletic. Quando è appena iniziato il giorone di ritorno la squadra di soli giocatori baschi pare aver già la salvezza in tasca e ora i sogni europei potrebbero non essere più un azzardo. Nel primo anticipo di giornata, i biancorossi hanno infatti sconfitto la rivelazione Malaga per 3-2, in una sfida ricca di emozioni e colpi di scena. Vantaggio degli ospiti con Luque, pareggio di Yeste e nuovo vantaggio di Lolo, ma la rimonta del Bilbao culmina nei minuti finali con Llorente e con il sigillo decisivo di Susaeta.

Fonte: Paolo Sperati / Eurosport

Booking.com