Calcio Italiano Leonardo: “Milan da Scudetto? Facciamo un passo per volta”

Leonardo: “Milan da Scudetto? Facciamo un passo per volta”

380

Prima del match di Napoli il tecnico rossonero evita eccessi di ottimismo.

 

LeonardoUn passo per volta e quello di Napoli sarà importante per capire dove potrà arrivare il Milan: così Leonardo spiega la situazione in casa rossonera alla vigilia della trasferta in Campania.
SCUDETTO? UN PASSO PER VOLTA – “Questo Milan è una squadra fatta di giocatori non bisogna dire tante cose perchè tutti capiscono al volo e fanno sentire le loro qualità ed idee vincenti, al di là di quelle che possono essere le mie indicazioni. Adesso stiamo andando bene ma la “buccia di banana” è sempre dietro l’angolo. Non mi faccio mai condizionare dai momenti più o meno positivi. Però c’è sicuramente una base su cui costruire e per arrivare ad un un rendimento consistente. Il 4-3-3 e un nucleo fisso di giocatori come i vari Nesta, Pirlo, Pato e Ronaldinho? Sì, diciamo che abbiamo trovato un certo equilibrio ma dipende sempre tutto da come interpreti i ruoli. Speriamo di aver assimilato le basi del modulo e di poterlo sfruttare anche quando non ci saranno certi giocatori. Lo Scudetto? Fa parte del nostro Dna ma dobbiamo fare un passo per volta, affrontare una partita per volta perché il percorso è sempre condizionato da episodi”.
ATTENTI AL NAPOLI RITOVATO – “Il Napoli vive una condizione di gioco ottimale ma anche di entusiasmo che l’ha sempre caratterizzato. Troveremo il Napoli che evidenzierà il suo dna caratterizzato da grande entusiasmo, grande tifo e voglia di fare bene. Bisogna stare attenti: è una squadra con una difesa a tre che diventa a cinque in fase difensiva ma in generale è soprattutto una squadra versatile e dotata di buon ritmo. Se bisognerà stare attenti ai loro incursori e fermarli magari con due incontristi? Mah, magari cambieranno loro. Sarà una sfida a scacchi“.
AMARCORD NAPOLI – “Mi ricordo il match che ho deciso contro il Napoli tanti anni fa: c’era un pessimo campo, un anno difficile, qualche volto nuovo come Ganz, una squadra ancora alla ricerca di identità dopo l’addio dei vari Baresi e Van Basten. Dopo quella partita abbiamo iniziato fare bene: questa volta invece la base della squadra c’è ancora e si può già costruire”.
TRE STORIE BELLE – “Il Milan delle ultime giornate ci ha regalato tre belllissime storie: Dida che aveva sbagliato a Madrid e si è rifatto con una parata provvidenziale a Verona, Nesta che ha superato momenti difficili ed è tornato ad altissimi livelli segnando perfino una doppietta contro il Chievo e Antonini, che non aveva ancora giocato quest’anno ed è entrato in campo a Verona facendo molto bene”.
CASO HUNTELAAR – “E’ normale aspettarsi certe cose da un acquisto come Huntelaar ma certe volte basta un gol per cambiare un trend: con questo modulo potrà sfruttare le sue caratteristiche. Avrà le sue opportunità e prima o poi il gol arriverà. Borriello? Ha caratteristiche aiutano ogni squadra e ogni modulo”.
VOGLIO PIU’ RONALDINHO – “Ronaldinho è migliorato molto negli ultimi tempi rispetto all’inizio della stagione: però può fare molto meglio ed essere molto più determinante. Deve mettere il fuoco nella sua prestaazione”.
MERCATO? SI VEDRA’ – “A parte Beckham, che sarebbe rimasto se non fosse stato per questioni contrattuali, non mi sembra il caso di parlare già del mercato di gennaio. Vedremo”.
Fonte: Sport Alice
Booking.com