News Napoli, Gabbiadini: “Se soffrissi la pressione non giocherei qui”

Napoli, Gabbiadini: “Se soffrissi la pressione non giocherei qui”

437

Manolo Gabbiadini

Ai microfoni della Tv della Lega di Serie A, l’attaccante del Napoli, Manolo Gabbiadini, ha rilasciato alcune affermazioni sul momento attuale della squadra, chiarendo un po’ anche la sua posizione:

“Vivo serenamente questo momento, senza pressione. Se soffrissi non giocherei a Napoli. Sono tranquillo, mi alleno e vado in campo cercando di dare il massimo. Mi dispiace per Milik. Colgo l’occasione per fargli gli auguri.

Anche se ho giocato poco sono fiero di essere in una squadra come il Napoli.

L’anno scorso, quando Higuain si fermò e toccò a me, le persone mi incontravano per strada e mi facevano sentire forse un po’ troppo importante, quei momenti li ho vissuti stranamente, però i miei compagni mi hanno aiutato.

Sono un attaccante che sa adattarsi ai vari moduli.

Se non fosse stato per Ferrara non sarei qui, visto che mi ha fatto giocare sempre titolare nell’Under 21 dandomi fiducia, e poi grazie a Mihajlovic, che ti dice sempre tutto, di bello o brutto. Quando con un allenatore si crea un rapporto così riesco a dare il massimo.

Ho lavorato un anno e mezzo in una ditta di meccanici, anche il giorno dopo dell’esordio a Parma andai in officina perché era il mio lavoro. I motori sono la mia passione”.

 

Booking.com