Calcio Italiano Posticipi Serie A, la Roma risponde al Napoli

Posticipi Serie A, la Roma risponde al Napoli

664

Postici Serie APosticipi Serie A, la Roma risponde al Napoli. Dopo il successo del Napoli sul Torino, la Roma risponde e vince 3-2 contro l’Udinese nella gara che chiude la 28^ giornata di Serie A. Le reti sono state messe a segno da Totti, Destro e Torosidis, Pinzi e Basta per i friulani.

Posticipi Serie A, la Roma risponde al Napoli.  Nel primo tempo, al secondo minuto,  Destro in evidenza. Al 16′ giallorossi vicini al vantaggio con una cannonata di Benatia,  Scuffet risponde alla grande ma debole e Destro prova a beffarlo ma Domizzi salva la propria porta. Al 22′ la Roma passa: azione corale dei giallorossi di Rudi Garcia,  Gervinho non riesce a concretizzare davanti al portiere friulano e ci pensa Totti a insaccare all’altezza del dischetto.  L’Udinese prova a reagire ma al 30′ la Roma raddoppia con Destro che salta anche Scuffet in uscita e insacca nella porta sguarnita. Anche con doppio svantaggio l’Udinese prova a reagire ma De Sanctis si supera  sul sinistro di Di Natale. Posticipi Serie A. Nella ripresa subito Udinese apre la partita con la rete Pinzi che ruba palla a Totti, si inserisce centralmente e col sinistro beffa De Sanctis. La gara si fa vibrante e apertissima e De Sanctis compie un altro miracolo su Di Natale. La Roma, però, si scuote con Totti: sinistro insidioso del capitano giallorosso  ma la palla è fuori. Al 70′ la Roma cala il tris: bomba mancina di Torosidis che batte Scuffet alla sinistra. Assalto finale dell’Udinese che accorcia ancora le distanze con Basta e rende gli ultimi minuti incandescenti, ma non basterà. I giallorossi vincono e staccano nuovamente il Napoli.

Posticipi Serie A. Proprio allo scadere il Napoli beffa il Torino grazie ad un guizzo di Higuain: finisce 1-0  il primo dei due posticipi della 28^ giornata di Serie A. Il Napoli ottiene tre punti fondamentali anche se delle numerose occasioni sprecate, due pali con Bovo e Meggiorini, sono di più i granata a recriminare sulla mancata vittoria.

Primo tempo senza grandi sussulti a parte al 30′ un incrocio dei pali colpito da Bovo su punizione. La ripresa si presenta molto più vivace e dopo appena due minuti El Kaddouri viene avanti sulla trequarti e calcia da fuori, il tiro è lento e Reina può bloccare. Al 53′ Gonzalo Higuain riceve palla al limite dell’area,  di destro calcia verso la porta e Padelli respinge. I granata  cercano la viittoria a tutti i costi e sono  più vivaci e vanno vicini al vantaggio in due occasioni: con Barreto prima che smarca Meggiorini che calcia di sinistro e colpisce il palo, con Darmian poi che si accentra e tira di potenza verso la porta partenopea ma Pepe Reina ancora salva il Napoli dalla capitolazione. Il Napoli è in enorme difficoltà ed il neo entrato Ciro Immobile si libera al limite e prova il tiro a incrociare ma Il pallone finisce largo. Il Torino ci riprova al 73′: Kurtic serve Immobile liberissimo in area, ma l’attaccante manda il pallone altissimo da facile posizione. La squadra di Rafa Benitez si scuote e ci prova nel finale con Mertens con azione personale che parte dalla sinistra, si accentra e tenta la conclusione, Padelli si salva in corner.  Al 90′ arriva la doccia fredda di Higuain che condanna il Torino ad una sconfitta immeritata. Proteste granata sul goal per un presunto fallo del Pipita su Glik.

CLICCA QUI PER I RISULTATI E CLASSIFICA DELLA SERIE A TIM

Booking.com