Calcio Estero Premier League – Gerrard regala tre punti al Liverpool

Premier League – Gerrard regala tre punti al Liverpool

391

I Reds recuperano due volte a Bolton e si impongono 3-2 con gol decisivo di capitan Gerrard. In precedenza erano andati a segno anche Johnson e Torres, mentre i Trotters si erano illusi grazie alle marcature di Davies e Cohen

 

Gerrard Mai dare per morto il Liverpool: anche se non gioca bene, anche se fatica a carburare, anche se l’assenza di Xabi Alonso è evidente che ha tolto molto al centrocampo dei reds.

Anche contro il Bolton, davvero modesta la formazione di Megson, i Reds faticano almeno un’ora per trovare la parte migliore di sé e si svelano completamente solo una volta in superorità numerica.

Primo tempo non molto indicativo, divertente solo nei suoi minuti conclusivi con qualche pecca di troppo nella difesa dei Reds che si concretizza soprattutto nel vantaggio del Bolton: dopo due palle gol sprecate da Torres, il Bolton sfrutta una dormita della difesa avversaria su azione di calcio d’angolo. Sono in quattro i Wanderers in agguato per il tap-in perfezionato da Elmander e concretizzato da Davies. E’ la sesta rete stagionale subita dal Liverpool, una ferita che tuttavia fa bene all’orgoglio dei reds che reagiscono. Il pareggio però arriva sulla solita invenzione di Glen Johnson che con una gran conclusione dal limite risolve i problemi di gioco del Liverpool.

L’inizio del secondo tempo è un incubo per i Reds che su un’altra dormita collettiva lasciano spazio a Tamir Cohen per sfruttare al meglio con una bella conclusione su appoggio di Davies.

E qui le cose si mettono veramente male: il Liverpool, reduce da due sconfitte di fila, rischia anche il terzo KO perché il Bolton si difende con un certo ordine. E l’unico errore dei padroni di casa, di sicuro evitabile, lo commette Davis che, già ammonito, si fa cacciare dopo una brutta entrata su Lucas lasciando i Wanderers in dieci.

Per il Liverpool la partita comincia praticamente qui: Torres trova quasi immediatamente il pari su assist di Kuyt e poi Gerrard si prende tutto lo spazio che prima non aveva e scuotendo i suoi con l’energia di un vero leader, e con i fatti. Un primo tiro, fuori; un altro tiro, traversa piena! Un altro tiro, fuori di un niente. All’83’ Gerrard trova il gol della vittoria: gli bastano i pochi centimetri che i difensori del Bolton gli concedono su un’azione di calcio d’angolo e la sua conclusione è una meraviglia balistica che vale i tre punti.

Il Bolton nel finale attacca come può, maluccio, ma fa correre ugualmente qualche brivido sulla schiena di Benitez che sbraita contro i suoi che si mangiano, una dopo l’altra, almeno tre occasioni da rete per chiudere il conto. Vince 3-2, soffrendo e imprecando questo Liverpool. Ma vince, e si rialza; mentre gli altri là davanti non smettono un istante di correre.

Stavolta il cuore è bastato, il tempo dirà se basterà solo quello per essere davvero competitivo per il titolo fino alla fine.


Fonte: Eurosport

Booking.com