Calcio Italiano Serie A Serie A, 17^ giornata: Buffon salva la Juve, poker Napoli, figuraccia Milan,...

Serie A, 17^ giornata: Buffon salva la Juve, poker Napoli, figuraccia Milan, ok Roma

Maurito IcardiSerie A, 17^ giornata: Buffon salva la Juve, poker Napoli, figuraccia Milan, ok Roma. Derby d’Italia maschio e spettacolare, nel posticipo della 17^ giornata del campionato di Serie A. Finisce 1-1 allo “Stadium” tra Juventus e Inter al termine di una partita di rara intensità. Perde il Milan a San Siro, vince il Napoli a Cesena e la Roma a Udine.

Serie A, 17^ giornata: Buffon salva la Juve, poker Napoli, figuraccia Milan, ok Roma. Primo tempo bianconero, con i campioni d’Italia che vanno in vantaggio dopo appena 5’ con l’argentino Tevez, pronto a mettere dentro sull’invito di Vidal. La squadra di Max Allegri non chiude il match nel primo tempo e nella ripresa, alla prima occasione, i nerazzurri impattano il match con l’argentino nerazzurro Icardi, freddo a infilare Buffon con un preciso diagonale sull’invito di Guarin. Nel finale, oltre all’espulsione di Kovacic, occasioni importanti, soprattutto per la formazione di Roberto Mancini, con lo stesso Icardi, ma Buffon si supera alla grande in due circostanze,  ma il risultato non cambia.

Con questo pareggio, la squadra di Allegri sale a quota 40 punti, a +1 sulla Roma. L’Inter, invece, si porta a quota 22.

Dopo aver chiuso il 2014 alla grande con la vittoria della Supercoppa Italiana ai rigori contro la Juventus, il Napoli comincia come meglio non potrebbe il nuovo anno, vincendo e convincendo sul campo del Cesena in goleada. Poker del Napoli 1-4 che ha messo in mostra l’elevato tasso tecnico dalla trequarti in su: in gol Callejon, doppietta di Higuain e Hamsik. Tanto bello quanto inutile la rete della bandiera di Brienza, al volo dal limite dell’area con il mancino, per la formazione di Di Carlo che comunque avrebbe meritato qualcosa in più.

Con questa vittoria, la squadra di Rafa Benitez sale a quota 30 punti, agganciando la Lazio al terzo posto. Il Cesena, invece, rimane fermo a 9, fanalino di coda insieme al Parma.

Dopo 17 anni il Milan perde la prima gara dell’anno e lo fa in maniera inaspettata, in casa contro il Sassuolo di Eusebio Di Francesco che espugna San Siro meritatamente con il punteggio di 2-1 nella 17^ giornata del campionato di Serie A. Eppure era cominciato bene il pomeriggio dei rossoneri, in gol al 9’ con la zampata di Poli in mischia. Poi, il calo di concentrazione e la super partita di Berardi, autore di due assist pregevoli per i gol di Sansone al 28’ e il capolavoro di Zaza al 68′. di sinistro a volo.  Non è bastato a evitare la sconfitta per i rossoneri l’ingresso del neo acquisto Cerci, poco incisivo nell’ultima mezz’ora di gioco.

Con questa sconfitta, la squadra di Inzaghi rimane ferma a 25 punti, a +2 sul Sassuolo che sale a quota 23.

La Roma di Rudi Garcia vince di misura il match delle 12:30 della 17^ giornata. I giallorossi espugnano Udine grazie alla rete messa a segno nel primo tempo da Astori. Una rete assegnata dall’arbitro Guida tra le proteste dell’intera squadra friulana.  Le immagini televisive di Sky Sport riprese dall’alto, e trasmesse durante l’intervallo della partita, mostrano che il pallone, colpito di testa dal difensore giallorosso Astori, ha varcato la linea di porta anche se i dubbi rimangono. I giocatori dell’Udinese avevano fortemente contestato l’arbitro Guida per aver convalidato, al 17° del primo tempo, il gol del giocatore romanista, ritenendo che il pallone non avesse superato completamente la linea bianca della porta. Dopo il triplice fischio la terna arbitrale è stata pesantamente fischiata dallo stadio friulano.

Booking.com